14 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Aprile 2021 alle 15:33:27

Attualità News

Come un sogno, a Stoccolma gli scatti di Marcello Nitti

Marcello Nitti
Marcello Nitti

Con la foto­camera digitale, un solo scatto e nessuna digita­lizzazione, il pugliese Mar­cello Nitti opera in modo creativo e libero. “Dipinge” con la macchina fotogra­fica in modo da realizzare le emozionanti immagini grafiche che gli appaiono. Dal 19 n ovembre e fi no a l prossimo febbraio, i visita­tori potranno sperimentare “Come un sogno – un viag­gio nel mondo visionario di Marcello Nitti”, con la sua quarta mostra in Svezia, evidentemente Paese sen­sibile all’arte fotografica.

Foto uniche decorano le pareti con la rivoluzionaria arte fotografica del foto­grafo e pioniere italiano. Le sue opere sono il risultato di oltre 20 anni di ricerca, sperimentazione e passio­ne per la fotocamera, la luce, la forma, il colore e la musica.

Amanda Elmander, pro­prietaria di Skönhetsfabri­ken, una volta dichiarò che Nitti vede il mondo in un modo unico e con la sua macchina fotografica con­divide le sue visioni astrat­te e colorate che sono at­traenti e impreziosiscono il giorno”.

L’autore spiega che «Dal momento che ho sentito l’impulso di cogliere l’atti­mo, mi sono sentito spinto a trasferire la mia visione su un foglio di carta. Ren­derlo permanente. Un’at­trazione fatale, si potrebbe dire! Ognuna delle mie foto è un momento misterioso e magico, sebbene tecni­camente spiegabile. Sono sempre stato entusiasta di ricercare e scoprire nuovi linguaggi nella fotografia, si tratta di un viaggio pieno di affascinanti incognite.

Le mie foto sono i miei so­gni, la musica, le influenze cinematografiche e le co­noscenze combinate.

Attraverso questa curio­sa relazione con la mac­china fotografica, è dove mi sono trovato. Mi sento costantemente costretto a esplorare nuovi orizzonti nella fotografia, a sfidare i suoi limiti ed espandere le mie possibilità.

Con un solo clic della mia macchina fotografica, sono trasportato in un al­tro mondo in cui la pas­sione abbraccia la vita e il desiderio. Spingendo e lavorando con la foto­camera, sono trasposto e mi trasferisco in molti mondi immaginari. Le mie foto sono cartoline del mio viaggio. Questo mi aiuta a

migliorare e crescere spiri­tualmente».

Marcello Nitti è nato e cre­sciuto in Puglia ove conti­nua a vivere, a Taranto, cit­tà ricca di luci ed ombre.

Per oltre 30 anni ha svilup­pato il suo rapporto con la fotografia, sfidando la sua pazienza e ampliando i suoi limiti e continuando a sperimentare.

Con un solo clic scatta solo 2 o 3 foto. Quindi, senza manipolazione digi­tale, li traspone su carta per belle arti con inchio­stro di alta qualità in gran­di formati. Per la mostra le stampe sono 32,9 cm x 48,30 cm. Ogni foto è nu­merata, firmata, autentica­ta e garantita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche