Cronaca News

Mudit, sopralluogo dell’assessore Occhinegro

In via Plateja, il cantiere per i lavori di restauro dell’antica masseria Solito
In via Plateja, il cantiere per i lavori di restauro dell’antica masseria Solito

Lavori in corso alla Masseria Solito.

In via Plateja, i lavori di restau­ro dell’antica masseria procedo­no spediti.

In via Plateja, il cantiere per i lavori di restauro dell’antica masseria Solito
In via Plateja, il cantiere per i lavori di restauro dell’antica masseria Solito
In via Plateja, il cantiere per i lavori di restauro dell’antica masseria Solito
In via Plateja, il cantiere per i lavori di restauro dell’antica masseria Solito

Con un sopralluogo l’assessore Ubaldo Occhinegro assieme al direttore lavori, al dirigente dei Lavori Pubblici, Cosimo Netti e al rup. Donato Nistri hanno appurato lo stato di avanzamen­to dei lavori da parte dell’ati EdilRes e Museion.

«I lavori procedono secondo cronoprogramma: c’è stata – commenta l’assessore Occhine­gro, già progettista del Mudit – una massiccia operazione di pulizia dell’edificio dai detriti e dalle piante infestanti che si erano In

accumulati negli anni. Sono state inoltre rimosse tut­te le superfetazioni e le parti in pericolo di crollo o già crollate come i tetti a falde, di cui però sono stati recuperati tutti i cop­pi originali non distrutti. Stia­mo adesso compiendo le opera­zioni di scavo per raggiungere la quota pavimentale di proget­to, con la supervisione archeo­logica necessaria ed in stretto contatto con la Soprintenden­za. Nei prossimi giorni effet­tueremo approfondite indagini georadar in tutti gli ambienti e nell’atrio per appurare possibi­li emergenze archeologiche o cisterne e sotterranei nascosti. Confido – ha concluso l’assesso­re comunale ai Lavori pubblici – che l’edificio, che si sta disve­lando ai nostri occhi nella sua configurazione originaria, dopo la liberazione da tutte le mace­rie e stratificazioni del tempo, ci riserverà enormi sorprese e rap­presenterà un gioiello a testimo­nianza di un importante passato da restituire ai posteri».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche