Cronaca News

Armato alla fermata dell’autobus, fermato un 29enne

“Falchi” in azione in via Scoglio del Tonno. In un box rinvenute munizioni

La pistola sequestrata
La pistola sequestrata

E’ stato sorpreso con una pistola.

I poliziotti della Sezione “Fal­chi della Squadra Mobile hanno arrestato Marco Pavone, venti­novenne tarantino già noto alle forze dell’ordine, che si è reso responsabile del reato di deten­zione illegale di arma da sparo e di munizioni.

Gli agenti in borghese, nel cor­so dei consueti servizi anticri­mine, mentre transitavano con l’auto di servizio in via Scoglio del Tonno, hanno riconosciuto ad una fermata dell’autobus un uomo già noto per numerosi precedenti penali.

Il giovane, alla vista della vettu­ra dei poliziotti, ha improvvisa­mente assunto un atteggiamento nervoso cercando di allontanar­si dal posto.

I Falchi lo hanno bloccato dopo alcuni instanti. Nel corso del primo controllo, il ventinoven­ne è stato trovato in possesso di una pistola marca “Bruni 92”, calibro 8, con caricatore inseri­to e privo di cartucce.

Dopo aver sequestrato l’arma, gli agenti della Questura hanno proceduto ad una perquisizione di Pavone, situa­ta in Città Vecchia.

Dopo aver controllato il suo ap­partamento, senza nessun risul­tato, i Falchi hanno perquisito un box situato nelle vicinanze, nel quale, nei giorni scorsi, il giovane era stato visto più volte entrare.

All’interno del garage, sotto un cumulo di materiale accatasta­to, i poliziotti hanno recupera­to 38 proiettili inesplosi marca GFL, calibro 380. Terminata l’operazione di polizia Marco Pavone è stato accompagnato negli uffici della Questura di via Palatucci e dichiarato in arresto perchè colto in flagran­za di reato. Dopo le formalità di rito, il ventinovenne, su dispo­sizione dell’autorità giudiziaria è stato trasferito nella casa cir­condariale di largo Magli.

Nelle settimane scorse, sempre la Polizia di Stato, aveva arre­stato un 20enne tarantino per detenzione e porto illegale di pistola e munizioni. Gli agenti avevano perquisito l’abitazione del ragazzo, sospettato di na­scondere una pistola, e nono­stante l’esito negativo della ri­cerca in casa, nel paraurti della sua macchina che era parcheg­giata nelle vicinanze, avevano rinvenuto una pistola semiauto­matica modificata, calibro 8.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche