26 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Settembre 2021 alle 20:36:00

News Spettacolo

Mysteria, al MarTa l’opera che s’ispira alla Magna Grecia

l’Orchestra della Magna Grecia (nella foto di Aurelio Castellaneta)
L’Orchestra della Magna Grecia (nella foto di Aurelio Castellaneta)

“Mousiké et Areté”: è questo il nome del progetto presentato alla stampa ieri, 22 novembre, nella Sala Incontri del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, alla presenza del direttore del MarTa, Eva Degl’Innocenti, di Lorenzo Mancini, funzionario archeologo del MArTA, del direttore artistico dell’Orchestra Magna Grecia, il Maestro Piero Romano, del presidente di ARCOPU, Pierfranco Semeraro e del compositore, Simone Falcone.

“Mousiké et Areté” è un progetto di studio, ricerca, elaborazione ed esecuzione di una composizione contemporanea ispirata ai canoni musicali ed artistici della Magna Grecia che ha visto coinvolti come partner principali il Museo, l’Ico tarantina e ARCOPU. Simone Falcone e Claudia Lucia Ostuni (autrice di testi) sono i due giovani ricercatori under 35 che insieme si sono occupati della stesura del brano musicale, basato sullo studio in loco delle tradizioni antiche della Magna Grecia e delle realtà ad essa storicamente connesse. “Mysteria” è il nome dell’elaborato musicale sviluppato dai due ricercatori: si tratta di una composizione originale per coro, solisti e orchestra che dopo una tournée nei Paesi interessati dal progetto (Montenegro, Albania e Grecia), arriva finalmente a Taranto, al Museo MarTa dove lunedì, 25 novembre, con inizio alle ore 20,00, verrà eseguito davanti al pubblico di Taranto.

L’opera racconta la vicenda di una coppia di tarantini vissuti verso la fine del IV secolo a.C., accompagnandoli attraverso i momenti più significativi della loro esistenza. Momenti scanditi da riti religiosi nei quali la musica svolge un ruolo fondamentale. Sul palco saliranno il soprano Erika Luzzi, il tenore Roberto Cervellera, L A Chorus e l’Orchestra della Magna Grecia. Maestro del coro: Luigi Leo; direttore: Grazia Giusto. Saranno eseguite musiche di Falcone, Morriconi, Tosti e Presicci. L’ingresso al concerto sarà possibile con l’acquisto del biglietto d’ingresso al Museo (in via Cavour, 10) il giorno stesso del concerto dalle ore 17.00 alle ore 18.45 e fino ad esaurimento posti. Per maggiori informazioni telefonare al numero telefonico 099:4532112 oppure inviare mail all’indirizzo man-ta.comunicazione@ beniculturali.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche