News Provincia

Marciapiedi impraticabili vicino alla scuola materna di Pulsano

Disagi per i cittadini. Chiesto l’intervento dell’amministrazione comunale

Marciapiedi impraticabili vicino alla scuola materna di Pulsano
Marciapiedi impraticabili vicino alla scuola materna di Pulsano

PULSANO – “Vicino alla scuo­la Montessori non si può cam­minare a cause delle deiezioni canine”

La denuncia del consigliere co­munale della Lega, Angelo Di Lena che chiede maggiori con­trolli, pulizia e sanzioni ai tra­sgressori.

Marciapiedi impraticabili vicino alla scuola materna di Pulsano
Marciapiedi impraticabili vicino alla scuola materna di Pulsano

“L’inciviltà di qualche cittadi­no rischia di creare pericoli per la salute pubblica- dice il con­sigliere comunale pulsanese- davanti alla scuola Montessori sembra di stare in un letamaio per il numero di deiezioni di animali presenti sul marciapie­de che bambini e genitori sono costretti ad evitare.

L’ inosservanza delle leggi sulla raccolta delle deiezioni di ani­mali è un problema di civiltà e va per questo sanzionata- ag­giunge il consigliere comunale del partito di Salvini, Angelo Di Lena- come si evince dalle foto che ho prodotto per il Comune affinché provveda a pulire que­sta sporcizia che risale a diver­se settimane ci troviamo in una situazione di degrado e pericolo della salute pubblica per i citta­dini che frequentano la Scuola Materna Montessori di Pulsano.

Voglio ricordare che i proprie­tari di animali devono essere muniti di attrezzi per rimuovere le deiezioni per scongiurare una situazione di precarietà sanita­ria del luogo in cui passeggiano.

E’ importante pertanto che il Comune intervenga fattivamente – conclude il consigliere co­munale della Lega per Salvini , Angelo Di Lena – con maggiori controlli, oltre che facendo pu­lire il sito e non solo con affis­sione di un cartello di un me­tro per settanta attraverso cui minaccia sanzioni pecuniarie per trasgressori a cui andranno incontro se non provvederanno a raccogliere gli escrementi dei loro animali”.

1 Commento
  1. Egidio Izzo 2 settimane ago
    Reply

    Anche Tutti i marciapiedi di Taranto sono impraticabili e non per la presenza di cani randagi ma per la maleducazione e lo scarso senso civico dei cittadini proprietari di cani. Se si cominciassero a fare multe forse qualcuno imparerebbe a ripulire. La città è la casa di tutti, per molti è una discarica. Sarebbe giusto far pagare tari maggiorata per possesso cani, del resto i cani producono spazzatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche