Altri Sport News Sport

Tutti ai piedi di Benny Pilato

I media nazionali conquistati dalla giovane tarantina che ha vinto l’oro agli Europei

Tutti ai piedi di Bennedetta Pilato
Tutti ai piedi di Bennedetta Pilato

Un oro, un argento, quattro bronzi, due record italiani e dieci primati personali scrivono la prima giornata dei 20esimi cam­pionati europei di nuoto in svolgi­mento al Tollcross International Swimming Centre di Glasgow fino a domenica 8 dicembre.

E c’è la tarantina Benedetta Pilato a guidare le nuove leve del nuoto nazionale. Una rana femmini­le tutta azzurra. Nei 50 c’è l’oro della consacrazione di Benedetta Pilato dopo l’argento mondiale di Gwangju in lunga e la conferma di Martina Carraro che conquista un argento continentale la dove non era mai salita sul podio. Il talento pugliese vince in 29”32 liman­do il precedente primato italiano (29’’41 a Genova un mese fa) e dando l’impressione dopo la virata a metà vasca di avere un’esplosi­vità ancora maggiore rispetto alla trasferta iridata in Corea. “Sono felicissima – ha spiegato in lacrime la vicecampionessa del mondo in lunga tesserata per CC Aniene, se­ guidata da Vito D’Onghia e che lima ancora il limite standard del record del mondo juniores che aveva sta­bilito in semifinale (29”48) – Oggi ero più tesa della finale mondiale di Gwangju. Il pianto finale è lo sfo­go per aver raggiunto finalmente il gradino più alto del podio. C’e­rano tante aspettative alla vigilia e questo un po’ ha pesato psicologi­camente. Ora cercherò di divertir­mi di più. La mia prima medaglia d’oro è stupenda”. Non trova il per­sonale Martina Carraro che però è seconda in 29”60 conquistando quel podio che le mancava nel suo palmares internazionale: “E’ bella questa lotta tra italiane, che non ha precedenti nella storia – sottolinea la 26enne di Genova, tesserata per Fiamme Azzurre ed NC Azzurra 91 seguita da Cesare Casella, terza ai Mondiali di Hangzhou 2018 che stamattina aveva nuotato il perso­nale di 29”53 -E’ la mia prima me­daglia continentale in vasca corta, ed ora punto ad un podio anche nella distanza doppia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche