Cronaca News

Agguato per un panino, condannati in cinque. La sentenza

Ferito a colpi di pistola il dipendente di una kebabberia di Talsano

Sparatoria nella kebabberia
Sparatoria nella kebabberia

Agguato a colpi di pistola in una kebabberia di Talsano: scattano cinque condanne. Il gup del Tribunale di Taranto ha condannato a tre anni e quattro mesi di reclusione il 40enne Cataldo Volpe, il 40enne Antonio De Giorgio, il 34enne Nicola Palmisano e il 41enne Ivan Guglielmi.

Due anni e due mesi, invece, per Giacomo Di Palma, assistito dall’avvocato Luigi Danucci. Erano stati arrestati a febbraio scorso perchè ritenuti, a vario titolo, indiziati di lesioni personali, porto in luogo pubblico di arma da sparo e danneggiamento (con le aggravantidi aver commesso il fatto con armi, per futili motivi). All’alba del 16 dicembre del 2018 alla centrale operativa della Questura era stato richiesto l’intervento per una sparatoria avvenuta all’interno di un locale di Talsano. Giunti sul posto i poliziotti avevano accertato che cinque persone dopo aver sfondato la porta di ingresso del locale e danneggiato arredi e suppellettili vari, avevano aggredito selvaggiamente due dipendenti che si trovavano all’interno, ferendone uno con alcuni colpi d’arma da fuoco. Durante un primo sopralluogo erano stati rinvenuti tre bossoli e un proiettile inesploso calibro 6.35. Sentite le vittime ed altre persone informate sui fatti, gli investigatori avevano accertato la presenza sul posto dei cinque. Avevano deciso di compiere il raid ai danni dei dipendenti della kebabberia per aver ricevuto da parte loro il rifiuto (motivato dalla fase di chiusura del locale) di preparare dei panini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche