02 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 02 Dicembre 2020 alle 19:14:04

Cronaca News

Imprenditore martinese ucciso con la moglie in Nicaragua

Managua capitale del Nicaragua
Managua capitale del Nicaragua

Forse una rapina finita nel sangue alla base dell’omicidio di Giacomo Fiorino, originario di Martina Franca, avvenuto tra sabato e domenica, a Managua, in Nicaragua. Il corpo del cinquantaquattrenne martinese sarebbe stato rinvenuto riverso sul pavimento in una pozza di sangue, insieme a quello della moglie una quarantacinquenne Fiorino risiedeva da anni nella capitale del Nicaragua dove gestiva il negozio “Casa Italia”, costituito da un autolavaggio, un’officina e una panetteria.

Gli agenti della polizia locale e i responsabilie dell’Istituto di medicina legale siono intervenuti sul posto per eseguire le indagini. Le autorità locali non escludono nessuna pista. Frammentarie anche le notizie che sono state riferite alla famiglia di Fiorino che vive a Martina Franca , visto la difficile situazione sociale del Paese dell’America centrale. Il corpo di Giacomo Fiorino e della moglie sarebbero stati rinvenuti da un dipendente, arrivato sul posto per iniziare il suo turno di lavoro, al momento della riapertura del locale. Secondo una prima ricostruzione fatta dalla polizia locale, così come riportato da alcune testate del posto, Fiorino utilizzava il suo negozio anche come residenza, in quanto pare dormisse all’interno della sua attività. Oggi saranno celebrati i funerali della coppia a Managua e una messa in suffragio sarà celebrata nella chiesa di Sant’Antonio, a Martina Franca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche