17 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Aprile 2021 alle 19:58:19

News Spettacolo

Donchisci@tte secondo Fresi e Benvenuti

I due attori arrivano al Teatro Orfeo martedì 17 dicembre

Stefano Fresi e Alessandro Benvenuti
Stefano Fresi e Alessandro Benvenuti

Con l’originale scrittura dello spettacolo “Donchisci@tte” martedì, 17 dicembre, sul palco del Teatro Orfeo (in via Pitagora, 80) saliranno due attori italiani fra i più popolari: Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi. Il primo è un ex membro dello storico trio cabarettistico dei Giancattivi, assieme ad Athina Cenci e Francesco Nuti, oltre che regista, interprete e sceneggiatore di film di culto come Ivo il Cattivo e Benvenuti in casa Gori e fra i protagonisti di Compagni di scuola di Carlo Verdone; poi c’è Fresi che dopo aver debuttato con piccoli ruoli in “Almost Blue” (2000, di Alex Infascelli) e “Romanzo Criminale” (2005, di Michele Placido), esordisce realmente con “Riprendimi” di Anna Negri (2008); seguono diverse partecipazioni in film come “Riflesso” (2009, di David Petrucci), “Viva l’Italia” (2012, di Massimiliano Bruno) e “Benur – Un gladiatore in affitto” (2012, di Massimo Andrei).

Il “Donchisci@tte” portato in scena dai due artisti prende ispirazione dallo spirito dell’opera di Cervantes, scagliando una volta di più la simbologia di questo ‘mito’ contro la nostra contemporaneità. Con vesti sgangheratamente complottiste e una spiritualità naif, accompagnato da un Sancho che è insieme figlio e disorientato adepto, il Don di Davide Iodice intraprende un corpo a corpo, disperante e “comico” contro un mondo sempre più virtuale, spinto a trovare l’origine del male nel sistema che lo detiene. Dall’improbabile rifugio in cui si è rintanato, lotta per mantenere intatto il suo pensiero critico coltivando ancora un’idea: l’IDEA. E se nella giostra di pensieri che galoppano progressivamente verso l’inevitabile delirio le menti malefiche dei giganti delle multinazionali sono il nemico contro cui scagliarsi, l’Amore è ancora il vento che soffia e muove, anche se Dulcinea, intrappolata in una webcam, può svanire dolorosamente per un banale blackout. I biglietti per lo spettacolo sono disponibili presso il botteghino del Teatro Orfeo oppure presso Box Office e Pausa Caffè (in viale Trentino).

Questo il costo: platea e prima galleria: euro 35,00; seconda galleria: euro 30,00; terza galleria: euro 25,00. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi ai seguenti due numeri di telefono: 099:4533590 – 329:0779521.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche