24 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 22:59:00

Attualità News

La festa di Santa Lucia a Taranto e provincia

Le iniziative organizzate da parrocchie e confraternite per rendere omaggio alla protettrice della vista

Una processione per Santa Lucia - Archivio
Una processione per Santa Lucia - Archivio

Venerdì 13 si festeggia Santa Lucia, protettrice della vista. Secondo tradizione, a partire da questa data le giornate inizieranno impercettibilmente ad allungarsi, come recitano appunto i proverbi tarantini: “Sanda Lucije, ammanc’a notte e accrèsce a dije” e “De Sanda Lucie, ‘nu passe de iaddine”. Un tempo in città vecchia era molto vivo il culto alla santa: le nostre bisnonne si alzavano molto presto per recarsi in San Cataldo, sostando in preghiera per tutta la giornata e osservando il digiuno. Quindi partecipavano alla processione che si concludeva con il pensiero di un predicatore: solo allora si tornava a casa, mettendo così fine al digiuno. In memoria di Santa Lucia, in cattedrale alle ore 11.30 ci sarà la santa messa celebrata da mons. Antonio Caforio, canonico del Capitolo Metropolitano, cui seguirà la venerazione delle reliquie della santa.

Taranto. Nella chiesa intitolata alla santa, in via Millo (parroco, mons. Mimino Quaranta) il culto alla protettrice della vista si mantiene molto intenso. Il programma dei festeggiamenti prevedono per giovedì 12, alle ore 18.30 la santa messa celebrata da mons. Angelo Panzetta, nuovo arcivescovo di Crotone. Nella giornata di venerdì 13 sante messe saranno celebrate alle ore 7 (con la partecipazione della categoria degli ottici) – 8.30 – 10 – 11.30 (cui seguirà la supplica alla santa). Alle ore 16.30 solenne celebrazione eucaristica con la partecipazione del Movimento Apostolico Ciechi e dell’Unione Ciechi. Alle ore 17.30 circa uscirà la processione, accompagnata dalla Grande orchestra di fiati “Santa Cecilia”. che percorrerà via Millo, via C. Battisti, via Zara, via Amalfi, via Crotone, via Plateja, via Cagliari, via Cesare Battisti, via Lupoli, via Viscardi, via gen. Messina. Al rientro, il bacio della reliquia.

Talsano. Santa Lucia viene festeggiata anche a Talsano a cura della confraternita di Santa Maria del Carmine, che ha rispolverato questa tradizione da una decina d’anni. Giorno 11, per l‘occasione, il simulacro di Santa Lucia è stato traslato dall’oratorio confraternale alla chiesa parrocchiale del Rosario. Il programma per giovedì 12 prevede, dalle ore 18.30, la pettolata comunitaria, l’apertura della casa di Babbo Natale e la “Notte bianca dei commercianti”. Venerdì 13, a mezzogiorno ci sarà la supplica e alle ore 18 la santa messa con il rito della benedizione degli occhi. A seguire, la processione con il seguente itinerario: largo Rosario, via San Francesco, vico San Francesco, via Sanguzza, via Principe di Piemonte, corso Vittorio Emanuele e rientro nella chiesa del Carmine. In mattinata la banda musicale di Talsano diretta dal maestro Armando De Sales girerà per il paese e per le scuole e in serata presterà servizio alla processione. Nella rettoria di Santa Maria di Talsano, in periferia, venerdì 13 alle ore 18 ci sarà la santa messa celebrata da mons. Antonio Caforio cui seguirà un concerto per flauto traverso (Marta Di Lena) e pianoforte (Mariangelica Giannetta), con mercatino natalizio a sostegno del Centro aiuto alla vita.

Grottaglie. A Grottaglie i festeggiamenti in onore di Santa Lucia vengono organizzati dalla chiesa madre Maria SS. Annunziata, dal comitato festeggiamenti patronali e col patrocinio del Comune. Giovedì 12, nella chiesetta intitolata alla santa, nel centro storico, alle ore 17.30 santo rosario e alle ore 18 la santa messa; a seguire, veglia di preghiera; alle ore 19, in piazza Santa Lucia, avrà luogo la pettolata. Venerdì 13, sante messe saranno celebrate alle ore 7.30-9.30-11; a mezzogiorno, la supplica; alle ore 16.30 ci sarà la processione accompagnata dalla banda musicale “Città di Grottaglie” con la partecipazione dei ragazzi dell’istituto comprensivo Don Bosco, dell’infanzia Collodi e dei bambini del catechismo fino alla chiesa madre dove alle ore 18 ci sarà la santa messa. Sempre alle ore 18, ma nel santuario di San Francesco De Geronimo, i bambini assisteranno a una rappresentazione teatrale sulla figura di Santa Lucia curata dall’associazione “Aretè”. Successivamente in piazza Regina Margherita, alle ore 19, canti e poesie in onore di Santa Lucia da parte dei fanciulli del catechismo e delle scuole mentre Raffaele Aversano dell’Associazione musicale jonica Paisiello canterà la canzone “Santa Lucia”; seguirà l’accensione del tradizionale falò con i fuochi pirotecnici. Al termine, manifestazione conclusiva del progetto scolastico dal titolo “Grottangeles” e spettacolo natalizio con Mago Maraldo. A tutti i bambini saranno offerti dolci dal Panificio San Ciro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche