Cronaca News

Prestiti a strozzo, quattro arresti

Nella rete anche Angelo Soloperto e sua moglie

Il blitz Golden Pneus
Il blitz Golden Pneus

ogiro, fino al 276% all’anno, da un gommista al quale avevano prestato soldi. L’operazione “Golden Pneus” è scattata all’alba di ieri quando i carabinieri hanno arrestato quattro persone con le accuse di usura, rapina ed estorsione ai danni di un artigiano di San Marzano di San Giuseppe.

I militari del Nucleo investigativo del Comando provinciale, insieme ai loro colleghi delle Compagnie di Manduria e Martina Franca e ad una un’unità antidroga del Nucleo Cinofili di Modugno, hanno notificato a San Marzano di San Giuseppe e a San Giorgio Jonico, ordinanze di c ustodia c autelari i n c arcere, emessi dal gip del Tribunale di Taranto, su richiesta della Procura jonica, al cinquantaquattrenne Angelo Soloperto, detto “Lino Capone”, elemento di spicco della mala di San Marzano di San Giuseppe; Stefania Cantarone, quarantanovenne, moglie di Soloperto; Maurizio Leone, cinquantaduenne di San Giorgio Jonico; Armando Raia, q uarantottenne d i S an Giorgio Jonico.Nel mirino dei quattro il titolare di una officina. Le indagini, eseguite anche con intercettazioni, sono state avviate dopo la denuncia presentata lo scorso novembre dal gommista, il quale, a causa di difficoltà economiche derivanti dalla gestione della sua attività, nell’estate del 2016 si è rivolto a Soloperto.

Ha ottenuto in prestito 35.000 euro, a fronte del quale, fino al mese di luglio di quest’anno, ha versato mensilmente circa 8.000 euro di interessi (23% mensile, 276% a nnuo), p er u na s omma complessiva, di soli interessi, di circa 200.000 euro. La vittima, a causa delle difficoltà economiche, lo scorso agosto, si è rivolta nuovamente a Soloperto ottenendo in prestito un’altra somma, pari a 24.000 euro, che si impegnava a restituire con un tasso d’interesse del 15% mensile (poco meno del 200% annuo), corrispondente a 4.000 euro al mese. Nello stesso periodo l’artigiano si è rivollto anche a Maurizio Leone e Armando Raia, entrambi di San Giorgio Jonico, ottenendo un prestito pari a 5.000 euro, che s’impegnava a restituire corrispondendo 1.000 euro mensili a titolo di d’interesse praticato sul capitale prestato (20% mensile, 240% annuo). L’artigiano, così come accade quando si fa ricorso a prestiti a strozzo, è riuscito a saldare solo in parte i debiti contratti, per cui dallo scorso settembre è stato minacciato continuamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche