19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 15:35:44

Cronaca News

Droga, discoteca chiusa per un mese

I “Falchi” della Mobile avevano arrestato tre persone, tra cui un “pr”, e sequestrato oltre 300 dosi

La droga sequestrata
La droga sequestrata

Operazione antidroga in discoteca, disposta la sospensione dell’attività per trenta giorni. Dopo l’operazione antidroga della Squadra Mobile che il 16 dicembre scorso ha portato all’arresto di tre persone sorprese a spacciare cocaina, ecstasy e ketamina all’interno di una nota discoteca del capoluogo, il questore Giuseppe Bellassai ha emesso un’ordinanza di sospensione della licenza per trenta giorni.

Nel corso dei controlli da parte degli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale, eseguiti nei giorni successivi all’operazione della Mobile, sono state anche accertate alcune irregolarità amministrative che hanno comportato per i titolari della discoteca una sanzione di 1.600 euro. E nei giorni scorsi hanno ottenuto gli arresti domiciliari i tre sorpresi dai “Falchi” della Squadra Mobile dalla Polizia di Stato mentre spacciavano cocaina, ecstasy e ketamina nella discoteca.

I tre, tra i quali anche un “pr”, erano riusciti a creare un redditizio mercato di pericolosissime droghe chimiche, all’interno del locale situato in viale Jonio. Il gip ha concesso i “domiciliari” a una coppia e al “pr”. Da tempo, i poliziotti in borghese della Mobile avevano avviato mirate indagini sul terzetto accertando che, sin dal periodo estivo, un 43enne campano, accompagnato dalla sua fidanzata 21enne, giungeva il sabato sera a bordo della sua auto nel parcheggio della discoteca e, con la complicità del “pr” tarantino, 26enne, riusciva ad entrare per poi spacciare cocaina ed ecstasy ai tanti giovani che frequentavano il locale. Gli agenti della Questura, fingendosi clienti, sono entrati nella discoteca e sono riusciti ad individuare i tre che, seduti poco distante l’uno dall’altro, stavano spacciando droga. I Falchi li hanno bloccati e condotti in un luogo appartato per i primi controlli.

All’interno di un marsupio del “pr” sono stati rinvenuti 13 involucri in cellophane contenenti ecstasy e soldi. In un altro borsello tenuto a tracolla dalla 21enne, sono stati rinvenuti sette involucri di carta argentata, contenente ben 96 dosi di ketamina, un involucro in cellophane trasparente con altre 95 dosi di cocaina, un involucro trasparente a chiusura ermetica con 75 dosi di ecstasy, e, ancora, altre 26 pasticche di ecstasy.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche