19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 07:17:57

Altri Sport News Sport

Pilato è la Promessa dell’anno sotto gli occhi della Divina

I premi della Gazzetta dello Sport a Milano

Pilato è la Promessa dell’anno
Pilato è la Promessa dell’anno

Una notte piena di stelle, dove a brillare è stata anche lei. Benedetta Pilato è stata tra i protagonisti dell’edizione 2019 dei Gazzetta Awards, il Gran Galà della Gazzetta dello Sport che premia i migliori sportivi dell’anno. In un evento condotto da Geppi Cucciari agli East End Studios di Milano la Gazzetta dello Sport ha premiato, per il quinto anno consecutivo, gli sportivi che hanno tenuto alta la bandiera italiana nel 2019.

Pilato è la Promessa dell’anno
Pilato è la Promessa dell’anno
Pilato è la Promessa dell’anno
Pilato è la Promessa dell’anno

Ad eleggerli oltre 200mila lettori della Rosea che hanno votato su Gazzetta.it, record assoluto degli Awards. Come riporta la “Rosea”, a trionfare nella categoria Uomo dell’anno è stato Roberto Mancini: il c.t. della Nazionale ha conquistato 11 vittorie consecutive facendo meglio di un mostro sacro come Vittorio Pozzo. Ma suo soprattutto il merito di aver riacceso le speranze azzurre dopo la mancata storica qualificazione all’ultimo Mondiale e quello di aver fatto debuttare in azzurro ben 24 giocatori, Zaniolo su tutti: “Agli Europei non saremo tra le favorite, ma andremo per vincere”. La Donna dell’anno è invece Federica Pellegrini. La Divina, lo scorso agosto, a 31 anni ha vinto il suo quarto oro mondiale nei 200 stile libero, ma guarda avanti: “Serata importantissima per me. Nel 2020 mi gioco la qualificazione alle Olimpiadi con i trials italiani di fine marzo. Speriamo di volare a Tokyo”. Aver spaventato la primatista del mondo King (oro per soli 16 centesimi) è valso a Benedetta Pilato il premio Promessa del 2019. Un passaggio del testimone con Federica Pellegnini?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche