News Spettacolo

Giulia Gallo è Circe sul palco del Tarentum

Il 28 dicembre l’appuntamento. Sipario ore 20,30

Giulia Gallo è Circe sul palco del Tarentum
Giulia Gallo è Circe sul palco del Tarentum

Ascolta, o mortale, e guardami: io sono Circe. Femmina e dea e maga, assassina e regina, Signora delle belve e dei misteri delle erbe, io sono Circe, immortale figlia del Sole, amante del non mai veduto, strumento del Caos contro ogni ordine del consorzio umano, io sono la femminilità che travolge la razionalità, la sacra prostituta, la traditrice soccorritrice di naufraghi che seduco e trasformo in bestie anelanti le mia carezze, i miei sguardi… Io sono Circe, e ti parlo nel ruggire del sangue, depositata nella tua memoria ancestrale non meno che nel tuo Dna, mille volte incarnata, mille volte sconfitta da chi, schivando i miei filtri, avrei potuto amare, amare d’amore… Io sono Circe, e Giulia Gallo fa rivivere la mia storia: sempre uguale, sempre diversa.

E Giulia è me: prismatica, poliedrica, luminosa, accecante… Giulia Gallo – performer di moda, attrice non digiuna di esperienze registiche, alla sua prima, convincente prova drammaturgica – rilegge in 19/Circe, monologo di rara intensità, grande potenza, sensuale fascino, il mito della maga che trasforma gli uomini in bestie, con un supplemento d’anima che la fa quasi innocente, emanazione della Natura. Una rilettura – anche registica – personale, coinvolgente, intrigante. Come Circe, Giulia è bella. Come già nel mondo greco, la bellezza è un valore in sé ma non basta. E’ affascinante e sensuale, magnetica.

Anche senza i suoi filtri, la figlia del Sole abbacinerebbe i suoi sventurati ospiti, e più che in porci leoni o asini, li trasformerebbe in mansueti cagnolini. Viene dal mondo della moda, Giulia; mai però come nel suo caso non è vero il sotto il vestito niente; è lei semmai che plasma l’abito; e può anche farne a meno, come in una folgorante, rapidissima apparizione senza vesti nel filmato che intervalla il monologo. Dopo una anteprima di fine estate, Giulia Gallo propone sabato 28 dicembre alle ore 20,30, sul palco del Tarentum (via Regina Elena, 122), una versione rinnovata di 19/Circe, con musiche originali di Alex Palmieri, partecipazione di Giorgio Consoli, video di Enrico Acciani e scenografie di Old Era. Iinfo e prenotazioni: 099 4533218 / 3287482683; organizzazione@auditoriumtarentum.it). Da non perdere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche