18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 17:24:06

Cronaca News

Furto, spaccio ed evasione: 3 arresti e 6 denunce

Posto di blocco dei carabinieri
Posto di blocco dei carabinieri

E’ di 3 arresti, 6 denunce a piede libero e 7 persone segnalate quali assuntori di sostanze stupefacenti, il bilancio di una operazione di controllo straordinario del territorio disposto dalla Compagnia Carabinieri di Martina Franca, finalizzato alla prevenzione e repressione di reati in genere. Le Sezioni Operativa e Radiomobile del NOR della Compagnia, nonché la Stazione di Grottaglie, nel corso di tale attività, in esecuzione di ordini di carcerazione hanno tratto in arresto e condotto presso la locale Casa Circondariale: una 23enne, di Grottaglie, condannato ad espiare la pena di anni 3, mesi 5 e giorni 24 di reclusione, poiché riconosciuta colpevole del reato di furto.

Agli arresti domiciliari: un 42enne, di Grottaglie, condannato ad espiare la pena di anni 5, mesi 2 e giorni 13 di reclusione, poiché riconosciuto colpevole del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Un 25enne, di Grottaglie, già agli arresti domiciliari, condannato ad espiare la pena di anni 2, mesi 6 e giorni 10 di reclusione, poiché riconosciuto colpevole dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e lesioni personali;

Nel medesimo contesto, sono state denunciate in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria tarantina 6 persone ritenute responsabili di diversi reati: 1 per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, perché, a seguito di perquisizione personale e domiciliare veniva trovato in possesso di gr.5 di cocaina, confezionati in 11 “cipollette”, pronte per essere spacciate, e gr.10 di marijuana che deteneva all’interno di un garage pertinente alla propria abitazione; 1 per evasione dalla propria abitazione ove si trovava in regime di detenzione domiciliare, in quanto sorpreso nei pressi della stazione ferroviaria; 1 per furto di energia elettrica, perché, a seguito di controllo dell’attività commerciale gestita dallo stesso, si accertava l’allaccio abusivo alla rete elettrica; 2 per furto, in concorso, consumato all’interno di un’abitazione; 1 per porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere, perché, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un coltello con lama lunga cm 7, senza giustificarne il motivo.

Infine,  la Sezione Radiomobile del NORM di Martina Franca ha elevato 21 contravvenzioni al codice della strada, prevalentemente per violazioni  cosiddette ”salvavita” riguardanti l’uso del telefono cellulare alla guida e il non utilizzo delle cinture di sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche