06 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Dicembre 2021 alle 07:14:52

Cronaca News

Il Capodanno a Taranto come in guerra. Notte di super lavoro per uomini e mezzi di “Kyma Ambiente – Amiu”. Foto e video

Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto

Uomini e mezzi di “Kyma Ambiente – Amiu” al lavoro, nella notte di Capodanno, per riconsegnare alla città strade e piazze pulite e fruibili.

Circa 120 operatori su due turni, coadiuvati da 5 spazzatrici, 10 compatttori, 2 “ragni” e una pala meccanica, risorse aggiuntive rispetto a quelle impiegate normalmente, hanno ripristinato la viabilità principale già a pochissime ore dalla mezzanotte. Il lavoro di questa notte si è protratto fino alle prime luci dell’alba spostandosi nei quartieri periferici, proseguendo dalle 7 in poi con il secondo turno utile a completare gli interventi su tutto il territorio comunale. Il tenore degli interventi è stato quello consueto, con la pulizia dei rifiuti incivilmente gettati per strada, insieme a parecchi ingombranti, la rimozione dei cassonetti bruciati (ne sono stati contati almeno 30, un danno per circa 6mila euro) e dei resti delle batterie di fuochi pirotecnici.

Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto

«Abbiamo compiuto un lavoro importante – il commento del presidente di “Kyma Ambiente – Amiu” Carloalberto Giusti -, i nostri ragazzi hanno restituito ai cittadini una Taranto praticamente pulita per la massima parte, sin da questa mattina. A loro va il nostro più sentito ringraziamento, perché hanno operato in condizioni particolari, lasciando le famiglie riunite per i tradizionali festeggiamenti: sono la vera forza della nostra azienda».

«L’impatto con l’inciviltà di alcuni cittadini è ancora doloroso – ha spiegato il vicesindaco Paolo Castronovi -, ma possiamo affermare che qualche passo verso il miglioramento lo abbiamo compiuto. Intanto registriamo l’ottimo lavoro di “Kyma Ambiente – Amiu”, all’altezza della complessa situazione. Anche l’amministrazione Melucci sente di dover ringraziare gli operatori, augurando a loro, e a tutti, che il 2020 sia un anno proficuo di progressi».

Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto
Il Capodanno a Taranto

4 Commenti
  1. Egidio Izzo 2 anni ago
    Reply

    Vedere le strade ridotte in questo stato conferma l’incivilta’ e l:incuria dei cittadini nei confronti della città.

  2. Paolo 2 anni ago
    Reply

    Quanto accade riflette la cultura rozza e lo scarso o inesistente senso del bello di tali incivili

  3. Paolo 2 anni ago
    Reply

    Quanto accade riflette la cultura rozza e lo scarso o inesistente senso del bello di tali incivili. Taranto libera da questi ‘spartani’!

  4. Umberto Marinelli 2 anni ago
    Reply

    Tutte le forze politiche e l’amministrazione comunale, stanno lavorando affinché Taranto possa essere considerata la prossima Capitale della Cultura….
    Caro Sindaco… per fare Taranto, bisogna
    rifare i TARANTINI…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche