13 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 15:33:31

Cronaca News

Raccolti oltre 279.000 euro per un medico

L’iniziativa di Soleterre e Piazzapulita per l’Oncoematologia Pediatrica di Taranto

Corrado Formigli
Corrado Formigli

Quasi trecentomila euro. Per la precisione, 279.500 euro, «raccolti per l’oncologia pediatrica di Taranto». Lo ha annunciato su Twitter il giornalista e conduttore di Piazzapulita, programma di La7, Corrado Formigli. Con un tweet, Formigli ha spiegato che questi soldi «pagheranno una borsa di specializzazione per cinque anni e serviranno a potenziare l’intero reparto». La raccolta nasce nell’ambito dell’iniziativa “Un medico per i bambini di Taranto” lanciata da Soleterre nell’ambito della campagna “Grande contro il cancro” in collaborazione con il programma di approfondimento giornalistico di La7.

Per il conduttore, «una piccola grande storia di senso civico e generosità degli italiani». Lo strumento per la raccolta dei fondi è quello dell’sms solidale ed il riscontro avuto nel corso della puntata andata in onda il 19 dicembre scorso è andato oltre le aspettative. Sono stati raccolti in pochissimo tempo centodiecimila euro, e sui social network, in particolare Twitter, la campagna è diventata “virale”, con un passaparola che ha coinvolto anche chi è residente all’estero ed ha chiesto a Soleterre come poter contribuire. La somma è poi quasi triplicata. «Quell’orgoglio di far parte di una squadra, che è anche una famiglia. Che da anni ti aiuta a denunciare il dramma e l’ingiustizia che subisce una città, Taranto, la mia città» aveva twittato la giornalista tarantina Valentina Petrini. Nel corso del programma il presidente della Regione Puglia ha lanciato un appello a medici specializzati affinchè vengano a Taranto, invitandoli a contattarlo (ha dato in diretta il suo numero). «Ho fatto una scelta di vita, sono di Bari e ho deciso di tornare nella mia regione per cambiare le cose e cercare di curare i bambini qui in Puglia; il nostro obiettivo è che i bambini di Taranto abbiano un posto dove poter essere curati» ha dichiarato invece il dottor Valerio Cecinati, dirigente di Oncologia pediatrica.

«Aiutateci a portare un medico in più a oncologia pediatrica» il tweet di Piazzapulita. Nelle scorse settimane il progetto “Grande contro il cancro” era approdato al Santissima Annunziata grazie a Fondazione Soleterre e Simba onlus nel reparto di Oncoematologia pediatrica di recente intitolato a Nadia Toffa. Attualmente il reparto può accogliere fino a 5 bambini in degenza e seguirne circa 50 in Day Hospital. Protagonista di questo percorso è anche la psico-oncologa Maria Montanaro: nata a Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, residente e operativa da anni a Padova, è tornata alle sue origini perché fortemente voluta proprio dal Direttore della struttura Valerio Cecinati. La Fondazione e la Dottoressa garantiscono all’interno della struttura supporto psicologico a bambini malati di cancro e ai loro genitori. Oltre al supporto psicologico, Fondazione Soleterre garantisce il sostegno economico alle famiglie che si trovano in condizioni di povertà oncologica, ossia un peggioramento delle loro condizioni di vita legate al doversi muovere all’interno di vasti territori (anche in altre regioni) per poter garantire le cure ai loro figli. «Taranto è la città dei 2 mari, ma anche del ponte girevole, che collega la città vecchia e il Borgo nuovo e si apre al passaggio delle navi.

Ascoltando le famiglie di Taranto nei primi colloqui conoscitivi, ho pensato alla metafora della nave che deve attraversare un mare dalle condizioni a volte favorevoli a volte avverse, come esemplificativa del viaggio che devono compiere nel reparto di oncoematologia pediatrica – racconta la psico-oncologa Maria Montanaro dopo i primi giorni a Taranto – Il capitano è il dr. Cecinati, supportato dal team curante e dai volontari di Simba. Lo psico-oncologo può offrire un “porto sicuro” per i bambini e le loro famiglie, ponendosi come un ponte di collegamento tra i bisogni emotivi e psicosociali delle famiglie e l’equipe curante». Per questo Natale le scuole del quartiere Paolo Sesto di Taranto, direzione didattica XIII circolo “Sandro Pertini”, l’istituto comprensivo “Luigi Pirandello” e la scuola per l’infanzia “Piccoli passi”, hanno raccolto la somma di euro 5376,70 per il reparto di oncoematologia pediatrica di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche