20 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 20:01:12

News Provincia

Martina Franca, «L’Its per la Moda serve al territorio»

La Cgil interviene sull’esclusione dal bando per l’istituzione dell’istituto tecnico

Piazza XX Settembre a Martina Franca
Piazza XX Settembre a Martina Franca

MARTINA FRANCA – Esclu­sione di Martina Franca da bando per ITS Moda: Cgil e Filctem Cgil: “Il Comune per­severi lungo la strada intrapre­sa. La scuola serve al territorio”

“L’esclusione dal bando per l’i­stituzione dell’ITS per la moda non lascia con l’amaro in bocca solo imprese e Amministrazio­ne Comunale, ma ha una riper­cussione anche sul futuro delle lavoratrici e dei lavoratori del comparto. In questi giorni Cgil e Filctem Cgil hanno intenzio­ne di incontrare l’assessore alle Attività Produttive Bruno Mag­gi”.

A tal proposito, Giordano Fu­marola (nella foto affianco) segretario provinciale della Filctem Cgil, la categoria dei la­voratori delle confezioni, com­menta: “Il tessile e le confezioni sono nel dna di Martina Franca, le imprese e le maestranze che negli anni si sono succedute sul territorio ne hanno plasmato la forma e determinato il destino.

L’impresa tessile è stata il vo­lano economico del territorio, nonostante le crisi che ne hanno falcidiato i numeri, sono riu­scite ad affermarsi a livello na­zionale e internazionale, anche grazie alla valorizzazione delle competenze delle manovalanze, che custodiscono un’arte che si tramanda da generazioni. Ci sono lavoratori e lavoratrici al­tamente professionalizzati- pro­segue il segretario provinciale della Filctem Cgil, Giordano Fumarola- e la comunità non può permettersi di dissipare questa conoscenza. L’istituzio­ne della scuola di formazio­ne superiore per la moda è un modo per riconoscere queste professionalità e valorizzarle, e per mettere nelle condizioni di diffonderne la cultura”.

Anche Giovanni D’Arcangelo, segretario organizzativo della Cgil di Taranto esprime il proprio sostegno: “Il sindacato auspica che il Comune di Mar­tina Franca continui a perseve­rare lungo la strada intrapresa, in tutti i modi e in tutti i luoghi necessari.

Non faremo mancare il nostro sostegno, se opportuno”.

L’istituzione di una scuola su­periore per valorizzare le di­verse realtà della moda del ter­ritorio era stata proposta dal consigliere comunale Giuseppe Chiarelli, proposta a cui aveva fatto seguito l’approvazione da parte del Consiglio comunale.

A questo punto sarebbe auspi­cabile che un nuovo percor­so formativo come l’ITS del­la Moda possa essere realtà a Martina Franca, una cittadina in cui notoriamente il tessile e la manifattura costituiscono un settore economico importante, fonte di occupazione e di reddi­to per diverse famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche