News Spettacolo

Cabaret al Tarentum con Alberto Patrucco

Domenica 26 gennaio torna la rassegna firmata da Renato Forte. Sipario ore 19

Alberto Patrucco
Alberto Patrucco

Toccherà ad Al­berto Patrucco domenica, 26 gennaio, divertire il pubblico tarantino durante lo spettaco­lo che lo vedrà protagonista sul palco dell’auditorium in via Regina Elena nr. 122, ospi­te della rassegna “Cabaret al Tarentum”, curata dal diretto­re artistico Renato Forte.

Per l’artista brianzolo l’ultima volta tarantina in un cartellone di spettacoli, fu in occasione della stagione artistica di tea­tro comico e commedia musi­cale, in programma all’Orfeo: oltre ad un repertorio condito di battute fulminanti, insieme con un gruppo musicale Pa­trucco presentò “Chi non la pensa come noi”, spettacolo ispirato alle canzoni di Ge­orges Brassens (due i suoi album dedicati al poeta e cantautore francese). Attore comico di prima grandezza, il comico è ben noto alle platee italiane per il suo incontenibi­le eloquio, fondato sull’innata capacità di plasmare il lin­guaggio e i fatti; per diverse stagioni è stato uno dei pro­tagonisti della fortunata tra­smissione televisiva “Zelig” prima, “Colorado Café”, poi.

Non solo cabaret in tv, nei principali teatri e piazze italia­ne, ma anche interprete con la pubblicazione di “Chi non la pensa come noi” e “Segni (e) particolari” (con Andrea Mirò) e autore di libri con “Tempi bastardi”, “Vedo buio!” e “Ne­crologica”.

Voce profonda, almeno quan­to i temi che affronta con ap­parente leggerezza, non vuole trasmettere messaggi: dice e ripete che non ha niente da in­segnare a nessuno e afferma (non senza un senso di sana provocazione) di non sapere di preciso ciò che vuole.

La sua comicità attinge e si alimenta dall’infinito serbato­io della realtà. Con una sua personalissima strategia di­scorsiva, tratta un argomento, lo rivolta, creando vivissima attesa, per giungere, ad ina­spettate conclusioni.

Nei testi che scrive e recita c’è sempre il filo di un ragio­namento che, dopo e al di là dell’effetto comico, fa medi­tare. Alberto Patrucco, come pubblico e critica testimo­niano, è oggi uno degli attori comici più completi e rappre­sentativi del nostro cabaret.

Costo del biglietto: euro 13,00 (posti numerati). Info: Box Of­fice via Nitti nr. 106 (angolo via Oberdan), dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 20 (il sabato dalle 9.30 alle 12.30). Telefo­no: 099.4540763.

La vendita dei biglietti prose­guirà la sera dello spettacolo al botteghino dello stesso au­ditorium.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche