News Provincia

A Castellaneta per… “I luoghi raccontano”

Appuntamento alle Officine - Mercato Comunale per un evento in cui “la memoria rievoca la storia”

A Castellaneta per... “I luoghi raccontano”
A Castellaneta per... “I luoghi raccontano”

CASTELLANETA – “I luoghi raccontano”: nuovo evento per Castellaneta, in cui la memoria rievoca la storia con la S maiu­scola.

Quale luogo migliore delle “Of­ficine-Mercato Comunale” di Castellaneta per ospitare l’enne­simo evento organizzato dall’As­sociazione Culturale Amici delle Gravine di Castellaneta dal tito­lo “I luoghi raccontano”, che con un piede nel passato e lo sguardo al futuro, ha pensato ad un occa­sione che dia il via alla stagione culturale 2020 e che avrà luogo domenica 19 gennaio a partire dalle ore 18. Alle 19.30 l’evento si concluderà presso la piazza in cui si trova il monumento alle “tre Croci” per inaugurare un’o­pera che racconterà alle genera­zioni future la storia del brigante Antonio Locaso che, in quella piazza ha esalato gli ultimi re­spiri.

I luoghi sono di per sé un con­ centrato di memoria: piazze, pa­lazzi storici, fontane pubbliche, forni comuni, sono perni intorno a cui la vita aggregativa dei Pae­si si aggira, tuttavia questi luoghi rischiano di evocare ricordi uni­camente nei più anziani, custodi di vicende realmente accadute o anche solo riportate dal chiac­chiericcio popolare. L’Associa­zione Amici delle Gravine vuole offrire anche alle nuove genera­zioni la possibilità di tramandare la memoria di quei luoghi chiave che ci hanno permesso di essere ciò che siamo e che fungono an­che da monito per il futuro.

Ospite della serata sarà lo scrit­tore e giornalista Gigi Di Fiore che fornirà una rilettura degli eventi che, intorno all’Unità d’I­talia ed ai briganti, hanno dise­gnato la scottante “questione Meridionale”, ma soprattutto ci presenterà la sua ultima fatica letteraria “Napoletanità”.

Dagli eventi a respiro Naziona­le passeremo a discutere della questione a livello locale grazie alla professoressa Maria Carla Cassone, grande conoscitrice della storia del nostro territorio, nonchè mentore della stessa As­sociazione.

Durante l’evento numerosi saran­no gli elementi e le ricostruzioni che cercheranno di suscitare una memoria collettiva che, lontana dal mero campanilismo, resti­tuisca ai nostri luoghi dignità e radici ben salde su cui piantare un futuro comune.

Interverranno all’evento: il fu­mettista Alessio Fortunato, au­tore dell’opera originale, a cui si ispira l’istallazione e l’artista Cosmo Molfetta, realizzatore dell’opera, la presidente della Associazione “Aracnea”, sensi­bili al tema della rinascita di luo­ghi di interesse storico, grazie ad installazioni di arte contempora­nea, modererà la dott.ssa Anna Molfetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche