24 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 22:59:00

News Provincia di Taranto

Grottaglie, la festa patronale di San Ciro

Il 20 gennaio la presentazione nella chiesa Madre Collegiata Maria SS. Annunziata

La chiesa Madre Collegiata Maria SS. Annunziata di Grottaglie
La chiesa Madre Collegiata Maria SS. Annunziata di Grottaglie

GROTTAGLIE – Il 20 gennaio, alle ore 12.30, nella chiesa Madre Collegiata Maria SS. Annunziata, in piazza Regina Margherita, si terrà la conferenza stampa sui fe­steggiamenti patronali di San Ciro per l’anno 2020.

Nell’occasione, sarà presentato an­che il programma civile dei festeg­giamenti, denominato “Alla focra”.

Interverranno l’arciprete don Eli­gio Grimaldi, per la parrocchia e per il Comitato San Ciro e San Francesco nostri patroni, il sindaco di Grottaglie Ciro D’Alò e i refe­renti del programma civile.

Il fascino del fuoco, la musica e il buon cibo. Saranno questi i prota­gonisti di “Alla focra”, il cartellone di eventi civili abbinato al program­ma dei festeggiamenti in onore del santo copatrono di Grottaglie, San Ciro. Due concerti, nelle serate del 30 e 31 gennaio, e venti stand di street food caratterizzeranno l’in­tera manifestazione, che si svolgerà nell’area della pira di San Ciro (167 bis, Grottaglie), il grande falò che, ogni anno, è acceso e fatto brucia­re per devozione al santo, costruito con fascine di legno e tralci di vite grazie all’impegno dei volontari.

“Alla focra” è organizzata dal Co­mitato festeggiamenti patronali di San Ciro e San Francesco nostri patroni, con i patrocini del Comune di Grottaglie e di Grottaglie 2020 Città europea dello sport.

Dichiara l’arciprete don Eligio Gri­maldi, in merito al programma di iniziative, che comprende le cele­brazioni religiose dedicate al san­to ed anche alcuni appuntamenti culturali: “Al via i festeggiamenti in onore di San Ciro, medico cele­ste, con la prima processione della presa della venerata immagine del santo martire, per portare la stessa nella Collegiata dove dal 22 genna­io, si darà inizio alla novena, che continuerà il 31 gennaio con la so­lennità e la festa.

Tanti devoti onoreranno il santo con lodi e preghiere. E’ uno dei momenti più attesi della cittadina grottagliese, che si onora di un ce­leste patrono come il santo martire egiziano.

L’accoglienza è una peculiarità grottagliese e questo permetterà, senz’altro, la buona riuscita del tutto e l’ospitalità ai devoti che da più parti giungono nella nostra città. San Ciro benedica la nostra comunità e accenda il vivo deside­rio di pace e comunione fra tutti”. In merito al programma civile, in­tanto, “con queste iniziative – di­chiarano Roberto Cifarelli, ideato­re, con la collaborazione di KO2O, di Cosimo Sanarica, referenti dell’organizzazione di ‘Alla ‘focra’ -, vogliamo far crescere ancora di più la festa civile, fornendo ai visi­tatori delle novità, con un’area de­dicata alla musica e allo street food nella zona della ‘focra.

Lo scorso anno, il presidente del Comitato festeggiamenti, don Eli­gio Grimaldi, ci ha dato la fiducia di organizzare la prima edizione. E’ piaciuta tantissimo.

Quest’anno abbiamo rimesso in moto la macchina organizzativa, con una scelta musicale e gastro­nomica di qualità. Ci saranno venti gazebo di cibo di strada e due con­certi da non perdere.

E’ il nostro contributo per valoriz­zare sempre di più la festa di san Ciro, che ogni anno richiama a Grottaglie migliaia di visitatori”. Il programma musicale prevede due concerti, dalle sonorità e dai ritmi diversi.

Il 30 gennaio, alle ore 19, si esibirà la “Giancarlo Paglialunga orche­stra”. Il 31 gennaio, alla stessa ora, sarà invece in scena il gruppo Ni­trophoska.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche