Cronaca News

Provincia di Taranto, 500mila euro per tre progetti

Interventi per la messa in sicurezza

Il palazzo della Provincia
Il palazzo della Provincia

Candidati tre in­terventi di progettazione per la messa in sicurezza del territo­rio, per oltre 500.000 euro di investimento.

L’obiettivo della Provincia è quello di «recuperare il gap di infrastrutture del territorio e far ripartire le opere pubbliche, senza perdere neanche un minu­to e senza lasciare per strada ne­anche un centesimo di risorse».

«Come i contributi per la pro­gettazione di messa in sicurezza del territorio, previsti dall’ul­timo Decreto fiscale e Legge di bilancio statale, un bando che ha consentito la candidatu­ra della Provincia di Taranto a intercettare oltre 500.000 euro, da destinare alla progettazione definitiva ed esecutiv di opere per la messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologi­co, per l’efficientamento ener­getico delle scuole, nonché per la messa in sicurezza di strade. In particolare, con il Decreto n. 1 del 14/01/2020 del Presidente, è stato candidato per la sezio­ne “Viabilità” la redazione del progetto di ammodernamento e messa in sicurezza dal rischio idrogeologico di tratti a margine del fiume Lato, lungo le Sp 12 e Sp 14, per un importo di 237.146 euro. Si tratta di arterie chiuse al traffico da alcuni anni e allo stesso tempo strategiche per il territorio, in grado di garantire i collegamenti tra le aree interne e le produttive zone agricole di Palagianello, Palagiano, Castel­laneta con il litorale e la Ss. 106 Jonica. Ancora per la viabilità, è stato candidato l’intervento di progettazione per i lavori di messa in sicurezza dal rischio idrogeologico dei tratti lungo le Sp 15 ed Sp 16, attualmente chiuse al traffico, nella produtti­va contrada rurale della Gaudel­la, una vasta area tra i comuni di Ginosa, Laterza e Castellaneta, per un importo di 163.665 euro. Infine, per la sezione “Edilizia scolastica”, è stato candidato l’intervento di progettazione definitiva ed esecutiva dei la­vori di messa in sicurezza del Palazzo degli Studi di Taranto, utilizzato dagli istituti Battagli­ni e Pitagora, per un importo di 109.863 euro».

«Con questi interventi, voglia­mo creare le premesse per do­tare l’Ente di un “parco proget­ti” più qualificato, al massimo livello di progettazione, pron­to per essere utilizzato sia in caso di finanziamenti che nel caso di impiego di risorse pro­prie – commenta il presidente Giovanni Gugliotti – Le candi­dature sono state accettate, ora non ci resta che attendere l’esito e la relativa graduatoria. Sono tuttavia fiducioso, perché i col­laboratori delle aree tecniche e finanziarie dell’Ente hanno lavorato bene – e per questo li ringrazio – nel predisporre tutti gli atti propedeutici, consenten­do alla Provincia di Taranto di farsi trovare pronta davanti a questa opportunità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche