19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 07:17:57

Calcio News Sport

Il Taranto di Panarelli non riesce più a vincere

Ancora una delusione per la tifoseria rossoblù

Luigi Panarelli
Luigi Panarelli

Non sa più vincere, il Ta­ranto. Dopo lo scialbo pareggio con il Casarano la formazione rossoblù non rie­sce nel tentativo di espugnare il Giovan­ni Paolo II di Nardò e, al cospetto di una squadra in serie utile da oltre due mesi, porta a casa solo un punto.

Il primo tempo vede il Taranto provar­ci di più, ma negli ultimi metri manca la freddezza e la convinzione necessaria per concretizzare.

Ad inizio ripresa Taranto più deciso ed il primo gol con la maglia del Taranto di Marco Cuccurullo appare meritato. Ma il vantaggio ospite dura venti minuti fino a quando Mengoli da 30 metri non indovi­na il tiro: 1-1.

Insomma, è stata un’altra domenica deci­samente non esaltante per la tifoseria io­nica, che si chiede come potrà evolversi il cammino della squadra allenata da Pa­narelli, in un torneo davvero avarissimo di soddisfazioni per una tifoseria delusa da quanto accaduto in questi mesi.

«Dispiace, perchè quando perdi la vit­toria per un gol del genere è una beffa» le parole dell’allenatore tarantino. «Ab­biamo avuto molte occasioni per chiu­derla, dovevamo farlo; usciamo con un pareggio che ci sta stretto, ma abbiamo l’obbligo di continuare ad onorare questo campionato».

Il Taranto attualmente è sceso al quin­to posto, posizione limite per disputare i playoff: la vetta adesso dista dodici punti, anche se è un calcolo solo teorico visto che lo stesso presidente Massimo Giove ha dichiarato che il primo posto non può più essere considerato l’obietti­vo stagionale. Bitonto (44 punti), Foggia (42) e Sorrento (40) provano ad accele­rare, con il Cerignola (37) che si è fatto fermare dal Grumentum, prossimo av­versario dei rossoblù ionici allo stadio Erasmo Iacovone.

Quindi il Taranto (32) chiude la zona playoff. Seguono Casarano e Fasano (31), Brindisi (27), Team Altamura (25), Gladiator e Gravina (24), Nardò (23). A 22 il Grumentum apre la zona playout, dove ci sono anche Nocerina e Gelbison (21) e la Fidelis Andria (19). A chiudere la graduatoria, Francavilla in Sinni (17) e Agropoli (13).

Nella giornata di ieri, dal sito di Gianlu­ca Di Marzio è poi emersa l’indiscrezio­ne che vuole il club ionico ad un passo dall’acquisto – sarebbe un ritorno – di Marco Bollino, trequartista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche