14 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Aprile 2021 alle 15:33:27

News Spettacolo

Quando la scuola è divertimento: successo per ”ARIgrease”

Il musical è andato in scena in lingua inglese con gli studenti dell’Aristosseno

Quando la scuola è divertimento: successo per ”ARIgrease”
Quando la scuola è divertimento: successo per ”ARIgrease”

Tantissima attesa e alte aspettative per “ARI­grease”, rappresentazione teatrale in lingua inglese con esilaranti gag in dialetto taran­tino, a cura della professores­sa Enza Messina e recitata da 30 attori e cantanti, oltre agli scenografi e costumisti del Liceo Aristosseno di Taranto che, nonostante la loro giova­ne età, hanno saputo gestire l’intero show riuscendo a por­tare a termine, in maniera ec­cellente, una tale impresa.

Messo in scena all’Auditorium Tarentum di Taranto i giorni 16 e 17 gennaio, in varie repli­che tra matinée per le scuole superiori della Provincia e un unico spettacolo serale aper­to al pubblico, “ARIgrease” ha riscontrato molto successo per merito della bravura dei ragazzi.

Siamo nell’estate del 1959. Danny e Sandy, lei una giova­ne australiana da poco trasfe­ritasi in città, lui il ‘macho’ del quartiere, si innamorano sulla riva del mare. Alla fine dell’e­state i due si ritrovano entram­bi a frequentare il liceo Rydell, una sorta di Liceo Aristosseno “all’americana”. Per lei niente è cambiato, per lui quella storia d’amore è fonte di imbarazzo, poiché teme che il sentimen­to incrini la sua immagine di fronte al suo gruppo di amici, T-Birds. Sandy cerca così consiglio e conforto nel grup­po delle Pink Ladies. Tra inge­nuità adolescenziali e drammi più o meno seri la rappresen­tazione, costellata da canzoni cantate dal vivo e coreografie ideate dagli stessi attori, si svolge fino al lieto fine quan­do, dopo una sorprendente trasformazione di look, Sandy ritrova la piena sintonia con Danny.

L’elemento che lo ha reso unico e caratteristico è sicu­ramente la presenza di nu­merosi e brevi interventi, in dialetto locale, enunciati dal protagonista, Danny.

I trenta ragazzi hanno rivela­to di essere molto soddisfatti del lavoro svolto e dei risul­tati ottenuti, affermando che l’immedesimazione è risultata molto più naturale rispetto alle precedenti rappresentazioni.

La precisione dei dettagli della scena e dei costumi e, soprattutto, il carisma degli attori e l’affinità tra la loro per­sonalità e quella del perso­naggio da interpretare sono stati notati anche dal pubbli­co, più che soddisfatto della performance del Drama Club.

È stato quindi raggiunto il risultato che il preside Sal­vatore Marzo si augurava, “lavorare sulle competenze trasversali per raggiungere l’obiettivo primario della for­mazione completa dell’indivi­duo, per la Messina un otti­mo riscontro dai suoi special kids”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche