29 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 29 Luglio 2021 alle 11:00:10

News Spettacolo

Otto donne e un mistero, a Massafra è di scena il noir

Al Cine Teatro Spadaro il 30 gennaio fa tappa la commedia di Robert Thomas

Otto donne e un mistero
Otto donne e un mistero

MASSAFRA – “Natale, fuori ne­vica ed è perfetto così, i regali sono al loro posto sotto l’albe­ro, le luci e le note festose han­no invaso le stanze e su tutto aleggia un profumo di donna.

Di quale tra le otto donne che sfarfalleggiano in casa? For­se di quella che ha pugnalato Marcel, tagliato i fili del telefo­no, trasformato una bella di­mora in una prigione di paura”: è questa, in parte, la trama di “Otto donne e un mistero”, la commedia thriller costruita da Robert Thomas in scena gio­vedì, 30 gennaio, al Cine Tea­tro Spadaro Massafra (piazza Martiri del Risorgimento, 10), interpretata da un cast d’ec­cezione formato da Anna Ga­liena (che ha curato anche la traduzione) nel ruolo di Gaby, Debora Caprioglio (Augusti­ne), Caterina Murino (la sorella dell’uomo assassinato, Pieret­te), Antonella Piccolo (la signora Chanel), Claudia Campa­gnola (Suzanne), Giulia Fiume, Maria Chiara Dimitri (Catherine) e con la partecipazione di Pa­ola Gassman (Mamy, la capo­stipite).

La regia è di Guglielmo Ferro.

Tutto il lavoro ruota attorno alla figura madre: la donna. Robert Thomas ne sceglie otto, tra loro diverse, tutte dirompenti, interpretati da grandi attrici ca­paci di dare un volto e un’ani­ma ad ambizioni contrastanti, visioni perverse, istinti arcaici e animaleschi. E con un solo obiettivo: la sopravvivenza.

Ognuna di loro ha un movente per assassinare il povero Mar­cel e ognuna di loro ha un alibi morale per non averlo fatto.

Tutte motivate da un unico desiderio: il denaro. Il miste­ro s’infittisce quando intrecci amorosi e scomode verità si ri­velano sul palco portando alla luce segreti nascosti.

Dalla commedia nel 2002 Francois Ozon trasse un film che ebbe un ottimo successo di critica con Catherine De­nevue, Fanny Ardant, Isabelle Huppert, Emmanuele Béart e, nel ruolo della nonna, Daniel­le Darrieux. L’intero cast vinse l’Orso d’Argento al Festival di Berlino per la miglior interpre­tazione femminile. “Otto donne e un mistero” è una produzione “La Pirandelliana srl – Compa­gnia Moliere srl”.

L’adattamento è di Micaela Miano, mentre le musiche sono firmate da Massimiliano Pace, le scene da Fabiana Di Marco; disegno luci: Aliberto Sagretti; costumi: Françoise Raybaud.

Apertura sipario: ore 20:30.

Ingresso a pagamento. Costo del biglietto: da euro 12,00 ad euro 25,00.

Per maggiori informazioni ri­volgersi al numero telefonico 099:8801200.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche