Calcio News Sport

Calcio a 5, Real Statte alla Final Four

La squadra di mister Marzella soffre ma vince. Contro il Falconara finisce 5-3

Real Statte
Real Statte

STATTE – Soffre ma vince l’Ital­cave Real Statte che accede alla Final Four di Coppa Divisione che si disputeranno il 22 e 23 feb­braio. Per Margarito e compagne sono le seconde “Final” conqui­state, queste dopo quelle di cop­pa Italia. Rossoblù che battono 5-3 un Falconara mai domo che lotta fino a 30 secondi dalla fine. Gara equilibrata nella prima fra­zione, si sbocca e vive di pathos nella ripresa. Entrambe le squadre partono con due defezioni a te­sta: Pereira e Navaro Saez per le ospiti, Dalla Villa e Belam per le rossoblù. Ioniche alla conclusione con Boutimah dopo 3 minuti, dal limite il suo tiro è deviato in cor­ner.

Passano sessanta secondi: da rimessa laterale Viera sul secon­do palo sfiora il gol. Al decimo e undicesimo Boutimah cerca la via della rete. Nella prima occasione viene servita da Renata ma la sfe­ra finisce alta. Nella seconda di punta mette sul secondo palo ma nessuno corregge. Ancora Italcave con Soldevilla che di destro impegna la difesa ospite. Al mi­nuto 12 grande parata di Marga­rito su diagonale di Viera. Ancora Viera pochi secondi dopo ci pro­va di destro appena dentro l’area ma il tiro viene deviato in corner al momento della battuta. Sale in cattedra Renata a cavallo del 15’: prima un tiro a giro, poi centrale che impegna Di Biase brava a de­viare a mani aperte in entrambe le occasioni. All’ultimo minuto Bou­timah e Dos Santos, su punizione, vedono le loro conclusioni respin­te della difesa. Nella seconda fra­zione la gara si accende definitiva­mente. Un giro di lancette: prima Viera di testa sul secondo palo, poi Renata, sfiorano la marcatura. Statte che aumenta la pressione e al 4’ cross di Mansueto per Bou­timah che chiude il secondo palo ma non riesce a trovare il tap in vincente. Al settimo dopo un altro intervento in chiusura di Margari­to su Viera in contropiede, il van­taggio Italcave.

Pressing di Renata su Guti, sfera a Mansueto a destra che dal limite dell’area controlla e calcia forte in porta. Il vantaggio dura due minuti perché su cross dalla sinistra del Falconara, le ros­soblù non riescono a spazzare e i rimpalli favoriscono Pasqual che pareggia. Al 12’ il vantaggio del­le ospiti: ancora i rimpalli in area favoriscono il Falconara e Lucia­ni da distanza ravvicinata sigla il sorpasso. Tempo di mettere il pal­lone a centrocampo e Renata batte forte dall’altezza del tiro libero, è pareggio dell’Italcave che non si ferma e al 15’ 30’’ mette la freccia. Azione sulla sinistra di Soldevilla, tiro a giro basso nell’angolino alla sinistra di Di Biase. Ancora dalla sinistra, pochi secondi più tardi, arriva il doppio vantaggio, questa volta con Puga. Entra Guti por­tiere di movimento e il Falconara riapre il match con Viera che cros­sa dalla destra, palla che Marga­rito non riesce di piede a rinviare. Nonostante i 5 falli sul groppone lo Statte resiste e Renata mette pressione su Guti che perde la sfe­ra come portiere di movimento e lascia spazio alla 99 di chiudere per 5-3. Questo il commento del tecnico Tony Marzella al termi­ne della partita. “Sapevamo che sarebbe stata una partita equili­brata, al di là delle assenze.

Bra­vo il Falconara a chiudere tutti gli spazi nella propria metà campo e concederci pochissimo nel primo tempo. Nella ripresa siamo riusci­ti a creare i giusti varchi e trovare il gol del vantaggio, soprattutto a recuperare lo svantaggio e chiude­re il match nel finale. Siamo felici per aver centrato questo secondo traguardo: entrambi rappresenta­no dei punti di partenza per poter lavorare meglio in campionato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche