15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Aprile 2021 alle 16:13:34

Cronaca News

Daspo per 66 ultras della Nocerina. Preparavano un agguato ai tifosi del Taranto

Sequestrati petardi e mazze

Preparavano un agguato contro i tifosi del Taranto
Preparavano un agguato contro i tifosi del Taranto

Daspo nei con­fronti di sessantasei ultras del­la Nocerina che si preparavano a scontri con la tifoseria taran­tina

Gli agenti della Divisione Po­lizia Anticrimine, con la col­laborazione dei loro colleghi del Commissariato di Nocera Inferiore, hanno notificato a sessantasei sostenitori del­la Nocerina, tutti residenti in Campania, il provvedimento di Daspo emesso dal questore di Taranto, Giuseppe Bellassai.

Gli episodi, che hanno portato all’emissione della misura di polizia, risalgono al 7 dicembre scorso e riguardano fatti veri­ficatisi in occasione dell’in­contro di calcio disputatosi nel capoluogo jonico tra la locale squadra di calcio e la Nocerina.

I poliziotti, che avevano pre­disposto un servizio per l’ac­coglienza dei tifosi campani, hanno intercettato la carovana, composta da undici autovettu­re, sulla strada statale 7, a qual­che chilometro dall’ingresso in città.

Lungo il tragitto che conduce al parcheggio dello stadio Iacovo­ne riservato ai supporters ospi­ti, i tifosi nocerini si sono resi responsabili, intanto, del lancio di grossi petardi e di bottiglie che solo per puro caso non han­no provocato gravi conseguen­ze.

In un momento successivo, una volta giunti allo stadio gli stes­si tifosi, gran parte dei quali vestiti allo stesso modo e con il volto coperto, hanno inizialmente tentato con modi violen­ti, di opporre resistenza agli agenti della Polizia di Stato che volevano identificarli.

Solo dopo alcuni concitati mi­nuti e dopo aver proceduto re­golarmente al riconoscimen­to, è stato consentito l’accesso all’impianto sportivo, eccezion fatta per sei di loro che erano privi del regolare biglietto d’in­gresso.

Al termine dell’incontro, pri­ma che ripartissero, gli agenti della Questura tarantina hanno perquisito, con non poche diffi­coltà (trovando, fino all’ultimo, un’accesa resistenza) le mac­chine dei tifosi campani.

Sono riusciti a recuperare ca­schi, mazze di ferro, un man­ganello, alcolici, otto fumogeni e petardi del genere vietato, tut­ti poi posti sotto sequestro.

Considerato il comportamen­to tenuto in taluni frangenti violento e pericoloso sotto l’a­spetto della gestione dell’ordine pubblico ed in considerazione del materiale recuperato nelle autovetture che ha fatto emer­gere le loro intenzioni (eviden­temente avrebbe dovuto essere utilizzato in scontri con la ti­foseria locale), nei confronti di sessntasei supporters nocerini è stato emesso il Daspo per il periodo di un anno.

Per la cronaca sportiva l’incon­tro tra Taranto e Associazione sportiva dilettantistica Noceri­na 1910 del 7 dicembre scorso allo stadio Erasmo Iacovone è finita uno a zero per la squadra campana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche