23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 12:23:14

News Spettacolo

Sergio Cammariere in concerto al Fusco di Taranto

Per la stagione del Comune jonico e Teatro Pubblico Pugliese

Sergio Cammariere
Sergio Cammariere

Continua con la musica d’autore la stagione del Comune di Taranto e Tea­tro Pubblico Pugliese.

Il prossimo appuntamento, in programma sabato 1 febbra­io, vedrà arrivare a Taranto, al Teatro comunale Fusco (in via Giovinazzi), Sergio Camma­riere: il cantautore e pianista calabrese presenterà, in ver­sione live, la sua ultima fati­ca discografica dal titolo “La fine di tutti i guai”. Disco che contiene undici tracce che compongono un grande viag­gio musicale nei generi e nel­le citazioni, seguendo il tema dell’amore come sentimento al quale non si può resistere, disperato e piacevole.

il disco vanta la collabora­zione di grandi musicisti, gli stessi che da sempre accom­pagnano l’artista durante i suoi concerti. Ci riferiamo ad Amedeo Ariano alla batteria, Luca Bulgarelli al contrab­basso, Daniele Tittarelli al sax soprano e Bruno Marcozzi alle percussioni. Ospiti il violi­nista albanese Olen Cesari, il chitarrista brasiliano Roberto Taufic e l’organetto di Ales­sandro D’Alessandro. Chiudo­no la sessione di registrazione Alfredo Golino alla batteria e Maurizio Fiordiliso alle chitarre elettriche.

“La fine di tutti i guai” segna una svolta pop nella carriera di Cammariere senza, però, che tradisca il jazz, genere musicale attraverso il quale si è sempre espresso.

A dare leggerezza al tutto, i te­sti semplici, poetici e riflessivi di Roberto Kunstler.

Per Cammariere questo è il decimo album della sua car­riera. Una carriera iniziata negli anni Novanta: è, infatti, il 1992 quando compone la sua pri­ma colonna sonora per il film “Quando eravamo repressi” di Pino Quartullo. Nel ‘93, invece, pubblica l’album “I ricordi e le persone” (Kunstler, Camma­riere & Stress Band), prodotto da Vincenzo Micocci; l’anno seguente firma, invece, la co­lonna sonora di “Teste rasate”, film di Claudio Fragasso e nel ‘96 quella di “Uomini senza donne”, di Angelo Longoni.

Sempre negli anni Novanta, seguono altri lavori per il cine­ma. Al Fusco proporrà anche le canzoni che lo hanno reso celebre. Inizio ore 21.

Costo del biglietto: platea – euro 35,’’ (intero); galleria – euro 30,00 (ridotto).

Biglietti in vendita al botteghi­no del Teatro Fusco, online su www.vivaticket.it e nei punti vendita Viva Ticket.

Info: 099 9949349.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche