22 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Aprile 2021 alle 16:13:38

News Provincia

Massafra, le Buone Pratiche verso “Rifiuti Zero”

Consegnato attestato di merito a cittadini, associazioni e aziende

Massafra, le Buone Pratiche verso “Rifiuti Zero”
Massafra, le Buone Pratiche verso “Rifiuti Zero”

MASSAFRA – Le Buone Prati­che verso “Rifiuti Zero”

“Stiamo diffondendo un lin­guaggio sostenibile, sempre più nostro e naturale, che sta andan­do oltre i dati, anche se questi sono positivi e ci fanno ben spe­rare per il futuro”.

Questo uno dei passaggi più for­ti del sindaco Fabrizio Quarto in occasione del Convegno “Le Buone Pratiche verso Rifiuti Zero”, che si è tenuto presso il Teatro Comunale “Nicola Re­sta”, organizzato dall’Assesso­rato alla Qualità dell’Ambiente retto da Tonia Di Gregorio.Il consigliere incaricato al miglio­ramento della RD, Savino Lat­tanzio, introducendo la serata, ha ricordato come l’iniziativa delle “buone pratiche”, giunta alla sua terza edizione, renda attori principali i cittadini im­pegnati nel miglioramento della raccolta differenziata.

Il presidente del Consiglio co­munale, Maurizio Baccaro, ha presentato Romano Antonio Maniglia, autore del progetto fo­tografico, “The Damned Yard – Viaggio a Sodoma e Gomorra”, realizzato nel mese di giugno 2017 ad Agbogbloshie, quartiere alla periferia di Accra in Ghana, dove sorge la discarica di prodot­ti elettronici più grande dell’A­frica, conosciuta dai locali con il nome biblico di “Sodoma e Go­morra”, dove si stima che venga­no “conferiti” più di 250 milioni di tonnellate di tali rifiuti, nella maggior parte provenienti dai paesi europei e dagli Stati Uni­ti. Baccaro, che si è soffermato su quel luogo definendolo “co­scienza sporca dell’occidente”, ha sottolineato come lo stesso sia un inquinamento ambientale mostruoso.

Inoltre il presidente ha ricordato come a Massafra si sia raggiunta e superata la soglia del 70% di RD, con grande merito dei citta­dini e che, con l’avvio della tarif­fa puntuale, si responsabilizze­ranno i cittadini a differenziare sempre più per pagare meno.

Nel corso della serata il sinda­co Fabrizio Quarto e i dirigenti scolastici hanno sottoscritto un patto finalizzato al migliora­mento della gestione dei rifiuti e alla promozione del progetto “Scuole Plastic Free”, per la ri­duzione delle plastiche monouso e del secco residuo. Ogni scuola ha aderito al progetto di “Scuola Virtuosa”, anche personalizzan­do le varie iniziative di educa­zione al riuso. Il sindaco Quarto, prima di consegnare un “asse­gno-incentivo” di mille euro ad ogni Istituto Comprensivo, ha ricordato come la “materia” sia complessa con profondi ricadute sulla salute in una sostenibilità globale. Quarto ha ringraziato i cittadini, le aziende e società che collaborano con l’Amministra­zione nel settore rifiuti, l’asses­sore Di Gregorio, il consigliere Lattanzio e il presidente Bacca­ro per il lavoro “virtuoso” svol­to quotidianamente che porterà anche ad una riduzione dell’e­cotassa ed ha ribadito come non sia previsto alcun aumento della Tari (una delle più basse dell’in­tera provincia).

La serata si è chiusa con la con­segna di un attestato di merito a cittadini, associazioni e aziende per le “buone pratiche” realiz­zate nei loro ambiti per una città verso “Rifiuti Zero”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche