10 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 15:20:57

Calcio News Sport

Allo Iacovone sarà derby vero

La gara con il Foggia è una delle più sentite di questa strana stagione rossoblù

Bruno Cascione
Bruno Cascione

Un vero derby, una partita vera. Non conterà la clas­sifica, nè le ambizioni di promo­zione ammainate troppo presto: contro il Foggia, domenica allo stadio Erasmo Iacovone, per il Taranto sarà un match da vince­re. Non verrà forse raddrizzata una stagione balorda, ma di certo sarebbe un segnale, anche in ot­tica futura. C’è una rivalità tra le più antiche e sentite del panora­ma regionale da onorare. È atti­va la prevendita per assistere alla gara valevole per la ventitreesima giornata del campionato di serie D girone H stagione 2019/2020 ed in programma domenica 9 febbraio (fischio di inizio ore 14,30).

Certo, in casa Taranto il clima resta non facile. Le due vittorie di fila comunque non hanno ras­serenato un ambiente scottato dopo che ai proclami estivi non hanno fatto seguito i risultati. Ma domenica può essere l’occasione anche per ricompattarsi. Pure a Foggia, ad ogni buon conto, non è tutto rose e fiori. “Il Calcio Foggia 1920, nelle sue compo­nenti societarie e tecniche, riba­dendo quanto di buon fatto fino a questo momento, riconosce anche che sono stati commessi degli errori di cui si scusa, espri­mendo il proprio impegno per far sì che gli stessi non vengano ripetuti in futuro. Ringraziamo la nostra tifoseria e la stampa nella sua totalità per gli stimoli, l’aiuto e il costante supporto dato auspicando che, da qui in avanti, ci sia un’ancor maggiore unità di intenti fra tutti, nel rispetto delle differenze di opinioni e vedute, impegnandoci a calibrare ancor di più toni e termini. Poter af­frontare la parte cruciale della stagione agonistica compatti, di certo darà nuova forza ed ener­gie, aumentando le probabilità di arrivare il più lontano ed in alto possibile nella classifica, pur sempre nella consapevolezza che la difficilissima impresa spetta al Calcio Foggia 1920, preferi­bilmente con tutti i tifosi al suo fianco” è la nota diffusa dal club rossonero.

A parlare via fb è sta­to anche il tecnico Ninni Corda. “Prendo spunto dal comunicato della società e mi accodo al suo pensiero. Personalmente chiedo scusa per le eccessive squalifiche personali, purtroppo la troppa passione e l’amore per questa ma­glia e per questo lavoro mi hanno fatto uscire dal seminato. Rin­grazio la società e la squadra che in un momento veramente diffi­cile hanno dimostrato di essere un’unica cosa sfoderando una prestazione eccellente nel derby contro la corazzata Cerignola (6 punti su 6 non sono male) e i ti­fosi che con la vostra straripante forza e passione ci avete sospinto verso la vittoria. Ricompattia­mo l’ambiente”. Il Taranto vuole vendicare la sconfitta dell’andata. Intanto, la società ha comunica­to di essersi assicurata “il diritto alle prestazioni sportive del di­fensore under classe 2000 Bruno Cascione. Il giocatore approda in riva allo Ionio dopo la risoluzio­ne del suo rapporto professionale con il Bari. Nella scorsa stagione sportiva per il calciatore nativo di Campobasso da segnalare circa 20 presenze tra le fila dell’Au­dace Cerignola sempre nel giro­ne H di serie D. Cascione è già a disposizione del tecnico Luigi Panarelli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche