Cronaca News

«Questo “rumore” ci insegna a riflettere»

Il presidente della Provincia di Taranto su Diodato

Diodato, al centro, e il presidente Gugliotti, primo da destra
Diodato, al centro, e il presidente Gugliotti, primo da destra

Diodato è un artista visceral­mente legato alla sua terra, non è una scoperta che faccio oggi. Come sindaco di Castellaneta ho avuto il piacere di accoglier­lo nella nostra città, più volte, e ognuna di esse è stata occasione di confronto sui temi dell’appar­tenenza.

La sua esortazione a fare rumo­re, quindi, l’ho avvertita anche prima del successo sanremese. Ed è un’esortazione che ci do­vrebbe coinvolgere senza distin­zioni di sorta.

Immagino che quel rumore sia la nostra voglia di rialzare la testa, per chiedere e ottenere di più. Taranto ha un credito quasi illimitato nei confronti dell’Eu­ropa e dello Stato, in tutte le sue articolazioni, perché ha prodotto acciaio e, soprattutto, ricchezza della quale hanno goduto altri territori. Anche nei loro con­fronti esiste un credito, quindi, ed è giusto che oggi si tramuti in risorse che ci consentano di pre­parare il futuro che verrà.

Taranto ha tanti problemi, inuti­le nasconderlo, ma ha altrettante potenzialità: non soffermiamoci esclusivamente sui primi e colti­viamo le seconde, che vuol dire anche coltivare la tanta bellezza che ci circonda!

Dobbiamo farlo insieme, però, evitando che si alzi solo una te­sta ogni tanto. Dobbiamo fare squadra, lo dico da un po’ di tempo, dobbiamo superare le di­vergenze che ci hanno distratto dal comune obiettivo di lavorare per la Terra Ionica. Ottenendo un risultato controproducen­te: un silenzio su di noi ancora più assordante del rumore che avremmo dovuto fare. Grazie a Diodato per averci fatto riflet­tere: a lui toccherà avere ancora più successo, e glielo auguriamo di cuore, a noi spetterà fare il nostro dovere di amministratori innamorati del nostro territorio.

Giovanni Gugliotti
Presidente Provincia di Taranto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche