Attualità News

Grottaglie, la città dello sport alla Bit

Anche turismo e cultura nell’importante vetrina milanese

Grottaglie, la città dello sport alla Bit
Grottaglie, la città dello sport alla Bit

GROTTAGLIE – Sport, turismo e cultura, in una vetrina internazio­nale. E’ stato presentato alla Bit – la Borsa internazionale del Tu­rismo di Milano il programma di iniziative di “Grottaglie 2020 Città europea dello sport”. Nel Padiglio­ne della Regione Puglia, l’ammini­strazione comunale di Grottaglie e la Regione Puglia hanno illustrato i progetti in campo per l’anno in corso e hanno ripercorso le tappe fondamentali per l’ottenimento del titolo, assegnato da Aces Europe al comune ionico nell’ottobre 2018.

Alla conferenza stampa sono inter­venuti Loredana Capone, assessore all’industria turistica e culturale della Regione Puglia, il sindaco di Grottaglie Ciro D’Alò, l’assessore comunale allo sport e vicesinda­co Vincenzo Quaranta, Aldo Pa­truno, dirigente del Dipartimento turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio e Rocky Malatesta, consulente di Pugliapromozione. L’anno 2020 è iniziato a Grottaglie con i cam­pionati di tennis tavolo e con la 28esima Coppa Magna Grecia di karate, che ha portato nel comune ionico circa settecento atleti – tra questi, campioni del mondo – e 59 associazioni sportive. Nel corso del 2020, saranno 74 gli eventi sporti­vi di carattere nazionale ed inter­nazionale, in diverse discipline, che si svolgeranno a Grottaglie. In programma, inoltre, ci sono nuovi interventi di ammodernamento e riqualificazione degli impianti. Le manifestazioni sportive e le opere infrastrutturali sono destinatarie di finanziamenti (un milione di euro) assegnati dalla Regione per il 2019 e per il 2020. Commenta il sindaco Ciro D’Alò: “Il titolo è una grande opportunità per speri­mentare anche un fenomeno alter­nativo di turismo, che sta vedendo la partecipazione di tanti atleti ed associazioni a livello nazionale e la capacità, da parte di Grottaglie, di rispondere ad esigenze di ‘de­stagionalizzazione’.

E’ una grande opportunità per la pratica sportiva, perché in tanti potranno praticare sport e partecipare alle attività, ricordando il solco del dossier di Grottaglie 2020, città degli sport paralimpici e degli sport cosiddetti minori (come il giro d’Italia del­le biciclette elettriche, che rientra nella promozione degli sport al­ternativi e poco conosciuti). Nella sinergia con gli altri comuni, que­sto grande programma potrà es­sere da slancio per una provincia un po’ in difficoltà, ma che vuole reagire, anche in preparazione dei giochi del Mediterraneo di Taranto 2026. Una grande sinergia, infine, tra la Regione e il territorio, per il sostegno con questo finanziamento dedicato a Grottaglie 2020 Città europea dello sport e per l’attività di promozione e di grande colla­borazione con le nostre iniziative”. Un augurio alla Città di Grottaglie è stato espresso dall’assessore re­gionale Loredana Capone, che ha rimarcato l’ “importante investi­mento della Regione sullo sport, sulla disciplina sportiva, ma anche per generare eventi che portino economia e turismo e coinvolgano i cittadini in un percorso di benes­sere e di salute. Inoltre, attraverso l’agenzia Pugliapromozione col­laboreremo – ha dichiarato – per divulgare e valorizzare il program­ma di iniziative”. Lo sport, infine, dovrà fare rete – questo l’auspicio dell’assessore – con alle attività ar­tigianali e commerciali, per esem­pio, quelle del settore ceramico.

L’assessore allo sport del Comune di Grottaglie Vincenzo Quaranta ha illustrato i principali appunta­menti: “Un programma in divenire che supererà i 74 eventi sportivi già calendarizzati durante l’anno, per­ché continuano ad arrivare richie­ste di partecipazione. Tra le tappe di rilievo, ci sarà la Coppa Italia di basket in carrozzina i prossimi 20 e 21 marzo; il campionato italiano di orienteering che avrà luogo nel­le cave di Fantiano, nelle gravine e nel centro storico, per valorizzare anche le nostre peculiarità storiche e paesaggistiche; le finali naziona­li under 16 di volley maschile, che porteranno le squadre più forti di tutta Italia a contendersi il titolo di campioni; il giro d’Italia in bi­cicletta, ma con le biciclette a pe­dalata assistita, a cui prenderanno parte i campioni di questo sport, ma anche nomi e personaggi del mondo sportivo e dello spettacolo”. Quaranta ha ricordato i lavori sugli impianti già effettuati, per rendere le strutture accessibili ai diversa­mente abili, dalla riqualificazione completa del palazzetto Marinel­li, agli interventi, in corso, sullo stadio 167, che sarà ristrutturato e riconsegnato alla cittadinanza. Un progetto più ampio, infine, coinvol­ge lo stadio A. D’Amuri, che sarà il fulcro del progetto di “Cittadella Paralimpica”, la seconda cittadella di questo tipo in Italia dopo quella di Roma.

Grottaglie è stata nomi­nata ufficialmente “Città europea dello Sport 2020” nell’ottobre del 2018. Il titolo è stato conferito da Aces Europe, associazione che raggruppa le capitali e le città eu­ropee dello sport, dopo la selezione sulle città italiane che si erano can­didate al titolo. Nel luglio 2018, una delegazione dei commissari euro­pei ha fatto tappa nel comune ioni­co, in un percorso per conoscere le realtà sportive, le strutture e gli im­pianti, ma anche il patrimonio sto­rico, architettonico, paesaggistico e culturale. Il dossier di Grottaglie 2020 punta a diffondere le discipli­ne sportive, con particolare atten­zione verso gli sport paralimpici e gli sport femminili, che coniugano i valori insiti nella pratica sportiva con quelli di inclusione e ugua­glianza. Il progetto è stato sposato dalla Regione Puglia – assessorato allo sport, dalla Provincia di Taran­to, dal Coni Puglia, dal Cip (Comi­tato italiano paralimpico), da Aces Italia e Aces Europe. Coinvolte 50 associazioni del territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche