11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 21:25:15

News Spettacolo

Capossela all’Orfeo: è gia sold-out per “Bestiario d’amore”

Vinicio Capossela
Vinicio Capossela

È già sold-out per il concerto che venerdì, 21 febbraio, Vinicio Capos­sela terrà sul palco dell’Or­feo (il Teatro in via Pitago­ra), ospite della stagione di prosa e musica del Comu­ne.

Accompagnato dall’Orche­stra della Magna Grecia, il cantautore e polistrumenti­sta presenterà al pubblico tarantino (e non solo) “Be­stiario d’amore”, sua ultima fatica discografica con la quale, tra l’altro, festeggia i 30 anni di carriera, compo­sta di 4 brani di ambienta­zione trobadorica. L’album è stato presentato nel gior­no di San Valentino sotto le volte gotiche e gli animali in pietra della Union Chapel di Londra.

Piena soddisfazione per il “tutto esaurito” da parte dell’Amministrazione co­munale, della direzione del Teatro Fusco e dell’ICO Magna Grecia che si avvale della direzione artistica del maestro Piero Romano.

Quella di venerdì 21 feb­braio non è la prima volta di Capossela con l’Orche­stra della Magna Grecia e, si spera, nemmeno l’ultima visto l’enorme interesse su­scitato dall’autore e inter­prete di “Ballate per uomini e bestie”, e considerando che si sta già lavorando ad una eventuale replica “per cantautore e orchestra”.

Vinicio Capossela, lo ricor­diamo, è fra i cantautori ita­liani più apprezzati da pub­blico e critica.

Nato in Germania da ge­nitori originari dell’Irpinia, cresce artisticamente nei circuiti underground dell’E­milia-Romagna, fino ad es­sere notato da Francesco Guccini, che lo porta al Club Tenco.

Più di una decina gli album di Capossela, fra studio e live. Esordisce con “All’una e trentacinque circa”, cui segue “Modì”. Fra gli altri, “Camera a sud” (“Che cos­sé l’amor”, colonna sonora dei film “L’Ora di religione” di Marco Bellocchio e “Tre uomini e una gamba” di Aldo, Giovanni e Giacomo), “Il ballo di San Vito”, “Can­zoni a manovella”, “Marinai profeti e balene” e, si di­ceva, “Ballate per uomini e bestie”. Con una forte ed evidente influenza del cantautore americano Tom Waits, Capossela è tra gli artisti con il maggior nume­ro di riconoscimenti da par­te del Club Tenco: quattro Targhe Tenco e un Premio Tenco alla carriera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche