News Spettacolo

Carlo Buccirosso, “mattatore” e regista

Giovedì 27 febbraio in scena al Teatro Orfeo

Carlo Buccirosso
Carlo Buccirosso

Giovedì 27 feb­braio alle 21 al teatro Orfeo, nuovo appuntamento con la Stagione artistica 2019/2020 dell’Associazione cultura­le “Angela Casavola” con la direzione artistica di Renato Forte. In scena e, a grande richiesta, con una commedia nuova di zecca il tanto popo­lare quanto amato Carlo Buc­cirosso (“Colpo di scena” il titolo della rappresentazione a marzo dello scorso anno all’interno del cartellone). “La rottamazione di un uomo perbene”, questo il titolo del­la rappresentazione teatrale con protagonista il popolare attore-regista napoletano, è un lavoro tratto da “Il miraco­lo di Don Ciccillo”.

La commedia di Buccirosso, nella duplice veste di attore e regista, giunge dopo “Bel­le ripiene” e anticipa l’arrivo a teatro di due titoli altrettanto attesi e con indirizzi diversi: “I cavalli di monsignor Perrelli” con Peppe Barra (Orfeo, lu­nedì 16 marzo) e “Le mille e una notte di Sheherazade” con il Balletto di Milano (Or­feo, venerdì 27 maggio).

Ma torniamo a “La rottama­zione di un uomo perbene” con Carlo Buccirosso. E’ la storia di ristoratore di profes­sione, tale Alberto Pisapìa, che gestisce un ristorante di periferia sull’orlo del fallimen­to. Sposato con Valeria Vitiel­lo, donna sanguigna dal ca­rattere combattivo, è padre di Anna e Matteo: la prima anar­chica e irascibile, l’altro rifles­sivo e pacato.Alberto-Bucci­rosso vive da quasi quattro anni una situazione di grande disagio psichico, un vero e proprio esaurimento nervoso, a causa della crisi economica del Paese e in seguito a una serie di investimenti avventa­ti, consigliati dal fratello Erne­sto, suo avvocato e socio in affari. Alberto, ormai indeciso se farla finita con la propria vita o con quella della suo­cera, sarà aiutato solo dall’a­more della moglie Valeria, e dei figli Anna e Matteo, che si prodigheranno per salvare la vita di un onesto contribuente di “Iniquitalia”.

“La rottamazione di un uomo perbene” con Carlo Bucci­rosso. Ingresso: 37euro (pla­tea e prima galleria), 32euro (seconda galleria e platea laterale), 28euro (terza gal­leria). Info: Box Office via Nitti 106 (angolo via Ober­dan), 9.30/13.00-17.30/20 (sabato 9.30/12.30). Telefono: 099.4540763. La vendita dei biglietti proseguirà la sera dello spettacolo, giovedì 27 febbraio, al botteghino del teatro Orfeo, via Pitagora 80 (099.4533590).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche