08 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 08 Maggio 2021 alle 08:30:10

Altri Sport News Sport

Badminton, così Ginosa è diventata la “capitale” del Mezzogiorno

La “tre giorni” ha portato nella provincia ionica alcuni dei migliori atleti a livello nazionale

Badminton a Ginosa
Badminton a Ginosa

GINOSA – Un autentico capola­voro di organizzazione e promo­zione turistica attraverso lo sport. Questo e tanto altro è stato il III Yonex Gran Prix “Città di Gino­sa”, una tre giorni di grande bad­minton sviluppatasi al PalaSport di Ginosa dal 14 al 16 febbraio.

Organizzato dall’Asd Sport Aca­demy Taranto del presidente Ar­naldo Balistreri con l’importante patrocinio del Comune di Gino­sa, in particolar modo del sinda­co Vito Parisi e del delegato allo sport Antonio Minei e con la su­pervisione del consigliere regio­nale Marco Galante, come nelle precedenti due edizioni l’evento ha portato in provincia di Taranto i migliori atleti della penisola, che hanno offerto al numeroso pub­blico presente (sabato il palaz­zetto era sold out) una manifesta­zione di assoluto livello, seguita da migliaia di utenti attraverso i social grazie allo speciale realiz­zato da Kifra Tv a cura di Matteo Schinaia, per uno sport in ascesa in Puglia grazie anche all’ottimo lavoro di promozione svolto dal presidente regionale della Fede­razione Italiana Badminton Giu­seppe Lassandro, graditissimo ospite dell’appuntamento.

Con lui anche il consigliere na­zionale Giuseppe Calò, la dele­gata provinciale Daniela Peretto e soprattutto il presidente nazio­nale Carlo Beninati, che ha spe­so importanti parole d’elogio sull’organizzazione, in partico­lar modo sul “patron” Marcin Wojtowicz, coadiuvato nell’occa­sione dal fratello Piotrek, e sulla città di Ginosa, indicandola come straordinaria meta turistica.

Ben 23 le società arrivate da tutta la penisola per 20 categorie: saba­to e domenica si sono sfidati 106 atleti per un totale di 249 parti­te. Giorgio Gozzini l’ha spuntata nel singolare maschile su Nicolò Volpi, nel femminile Yasmine Hamza su Katharina Fink (le due migliori d’Italia, vincitrici insie­me nel doppio), torneo nel quale c’è da sottolinare anche l’ottimo terzo posto di Lucia Aceti e Sofia Camerota.

Per la prima volta in campo an­che gli under 11, con la massic­cia presenza dei piccoli atleti della Pgs TA.M.A., società che ha supportato l’evento e che pro­prio a Ginosa ha ufficializzato il gemellaggio con la BC Celeste (emozionante anche il momento fair play dedicato a Luca Celeste, giovane atleta scomparso proprio durante una gara di badminton cinque anni fa). Giovanissimi protagonisti in campo anche ve­nerdì, quando nell’Open Day dedicato alle scuole i ragazzi dell’Istituto “Leone” di Marina Di Ginosa hanno trascorso una mattinata divertente all’insegna dell’apprendimento di una nuova disciplina.

“Siamo molto contenti per la ri­uscita dell’evento – commenta soddisfatto l’organizzatore Mar­cin Wojtowicz – e per la presen­za di giovanissimi badders, che rappresentano il futuro di questa disciplina. Abbiamo fatto una buona promozione a questo bel­lissimo territorio: da Bolzano alla Sicilia, tanti partecipanti han­no deciso, infatti, di tornare qui per trascorrere le proprie vacan­ze estive. Ringrazio gli sponsor Yonex e Caroli Hotels per averci supportato e l’amministrazione comunale, con l’intera comunità ginosina, per la straordinaria ac­coglienza”.

“Grande soddisfazione per l’apprezzamento degli atleti – sottoli­nea il delegato allo sport del Co­mune di Ginosa Antonio Minei – che hanno soggiornato presso le strutture ricettive del territorio e che hanno avuto modo di prende­re parte a un torneo estremamen­te organizzato e di alto livello. A loro disposizione c’era anche un fisioterapista. Per noi è stato un onore ospitare il Presidente Nazionale della Federazione Ita­liana Badminton Carlo Beninati, rimasto affascinato da Ginosa. Ringrazio il Consigliere Regio­nale Marco Galante che è inter­venuto e tutti coloro che si sono adoperati per la riuscita dell’e­vento. Siamo già al lavoro per la prossima edizione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche