10 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 15:20:57

Cronaca News

Spacciavano sotto gli occhi dei bimbi

Tre arresti della Polizia di Stato a Grottaglie nella operazione antidroga “Colombo”

Lo spaccio di droga nei Giardini Colombo
Lo spaccio di droga nei Giardini Colombo a Grottaglie

Spacciavano droga nei Giardini Colombo, nonostante la presenza dei bambini. I poliziotti del Commissariato di Grottaglie hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare, una in carcere e due ai domiciliari, emesse dal gip, dr.ssa Vilma Gilli, su richiesta del sostituto procuratore, dott. Mariano Buccoliero. Gli arrestati sono Luigi Venza, ventiquattro anni, Enrico Daversa di ventitrè e Giuseppe Annicchiarico di ventisei. A Luigi Venza, attualmente detenuto per altra causa, è stato anche contestato il reato di evasione. L’indagine è stata avviata lo scorso settembre dopo le segnalazioni da parte dei residenti della zona.

I Giardini Colombo situati nel centro di Grottaglie soprattutto nelle ore pomeridiane e serali erano diventati un luogo d’incontro di numerosi giovani, per la maggior parte minorenni, che si trattenevano a bivaccare e ad arrecare disturbo. Nel corso di una serie di mirati servizi di appostamento in prossimità della villa comunale, i poliziotti hanno notato un sospetto andirivieni di giovani accertando come Luigi Venza, benché fosse sottoposto agli arresti domiciliari dallo scorso febbraio, approfittando della contiguità della sua abitazione con la villetta, evadeva, anche più volte al giorno, recandosi sul terrazzo di un’abitazione confinante, che s’affaccia all’interno della villetta Colombo ed attraverso la collaborazione dei suoi due amici, aveva organizzato una vera e propria piazza di spaccio. I servizi di appostamento hanno consentito di appurare in particolare come il presunto “pusher”, affacciandosi al balcone dopo aver concluso le trattative con gli acquirenti, quasi tutti minorenni, si faceva prima consegnare i soldi (che venivano lanciati sul terrazzo, talvolta celati all’interno di pacchetti di sigarette o in bustine) per poi consegnare le dosi di hashish o di marjuana. In appena due settimane d’indagine gli investigatori del Commissariato di Grottaglie hanno documentato circa 70 cessioni di sostanze stupefacenti e oltre 150 episodi di evasione. A riprova della totale assenza di freni inibitori degli arrestati e della gravità dei fatti, la circostanza che nella maggiori parte dei casi le dosi venivano consegnate agli acquirenti alla presenza di bambini che giocavano nei Giardini Colombo, a pochi metri di distanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche