Cronaca News

Doppia operazione antidroga, 2 arresti

In azione gli agenti della sezione “Falchi” e del Commissariato Borgo

I Falchi della Questura
I Falchi della Questura

Due arresti nel corso dei servizi antidroga mes­si in atto, nel capoluogo, da par­te dei poliziotti della Squadra Mobile e del Commissariato Borgo.

Durante la doppia operazione sequestrate dosi di hashish e cocaina.I “Falchi” della Squa­dra Mobile, nel corso di un mi­rato controllo in un circolo ri­creativo nel quartiere Paolo VI, hanno sorpreso all’interno dei locali il titolare del club priva­to, un tarantino di ventuno anni che, sin da subito, ha mostrato evidenti segni di nervosismo per la presenza dei poliziotti. Atteg­giamento che ha insospettito i Falchi i quali lo hanno imme­diatamente controllato.

La perquisizione ha dato esito positivo ed ha consenito di tro­vare in suo possesso un involu­cro di cellophane con all’inter­no numerose dosi di cocaina già pronte per lo smercio. In un cassetto del bancone sono stati recuperati un bilancino di precisione, ancora sporco della sostanza stupefacente appena sequestrata, e circa 500 euro in banconote di piccolo taglio. sol­di riteniuti probabile provento dell’attività illecita.

Il giovane, pertanto, è stato di­chiarato in arresto e la cocaina e il denaro recuperato nel circo­lo sono stati sequestrati.

Gli agenti del Commissariato Borgo e della sezione “Falchi” nell’ambito del progetto “Strade sicure” hanno invece eseguito una serie di controlli antodroga in alcuni stabili di via Machia­velli, nel rione Tamburi.

I poliziotti hanno notato un gio­vane che, di gran carriera, con alcune banconote tra le mani, è entrato nello stabile salendo al primo piano.

Il ragazzo, sorpreso dalla pre­senza degli agenti, ha subito riposto il denaro nella tasca provando a ritornare sui suoi passi. Atteggiamento che non è passato inosservato agli agenti i quali lo hanno fermato per un controllo, mentre i loro colleghi ancora impegnati nelle perqui­sizioni hanno deciso di control­lare proprio quell’appartamento verso il quale il giovane fermato si stava dirigendo.

Entrati nella casa, in cui abita un 40enne che era agli arre­sti domiciliari, hanno recupe­rato nel cassetto di un mobile dell’ingresso alcuni “spinelli” confezionati con hashish, un bilancino di precisione e banco­note di piccolo taglio.

Nel prosieguo della perquisi­zione sono stati rinvenuti in un mobile della cucina 4000 euro in banconote e monete e altri due bilancini di precisione.

Altermine dell’operazione il quarantenne tarantino stato condotto nella casa circonda­riale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche