07 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Basket News Sport

Il Cus Jonico non tradisce e torna a vincere

Dopo lo scivolone di Lecce i rossoblù della palla a spicchi si impongono senza troppi problemi contro la Libertas Altamura

Cus Jonico
Cus Jonico

Il Cus Jonico Basket Taranto non tradisce e torna al successo rapidamen­te dopo lo scivolone di Lecce. I rossoblu hanno battuto senza troppi problemi la Libertas Al­tamura nella 20sima giornata del campionato di serie C Gold facendo rispettare ancora una volta la legge non scritta del Palafiom: nono successo in 10 gare tra le mura amiche per la squadra di coach Olive che ha sofferto solo nel primo tempo per poi imporsi in crescendo grazie alle prestazioni in dop­pia cifra degli implacabili Du­sels e Bricis, top scorer a quota 23 punti, e la grande mobilità di Longobardi premiato dai 19 punti finali. Dall’altra parte Al­tamura in gara finchè Vigor e Dondur l’hanno tenuta in piedi sotto canestro per poi arrendersi alla supremazia cussina che, an­che grazie alla sconfitta di Lec­ce a Francavilla, torna da sola al terzo posto in classifica (lo era già per differenza canestri a pari punti) quando al termine della regular season mancano solo due giornate. Coach Olive in emergenza-under con Cito e Strusi in panchina per onor di firma, recupera De Paoli ma in quintetto ci vanno Di Diomede, Bricis, Dusels, Longobardi e Grosso. Coach Cotrufo rispon­de con Pace, Clemente, Dondur, Vigor e Lasorte. Inizio sfavil­lante del Cus Jonico subito 9-0 con Bricis, Grosso e Di Diome­de. La tripla di Clemente scuote Altamura ma Taranto continua a colpire con Bricis e Dusels e Longobardi che comincia la sua gran partita. Sul 19-7 sem­bra già finita, forse lo pensano i rossoblu che abbassano un po’ la guardia favorendo il rientro parziale della Libertas con i ca­nestri di Vigor, per il 21-13 alla fine del primo quarto.

Il trend positivo ospite pren­de piede nel secondo quarto, Altamura piazza un break di 10-0 che ribalta il punteggio, lo firmano Vigor, Lasorte e la tripla di Castoro per il sorpasso sul 21-23. Pannella la pareggia ma è un’altra partita, ora equi­librata e giocata punto a pun­to. Castoro e Lasorte portano Altamura a +3 e ci vuole tutta la potenza di Dusels per evita­re che Taranto vada fuori giri. Superato il momento critico ci pensa Bricis, Grosso e il solito Dusels ad operare il controsor­passo in finale di quarto sancito dalla tripla di Bricis per il 41-36 all’intervallo.

Durante la pausa coach Olive catechizza al meglio i suoi che rientrano con lo stesso spirito di inizio gara ma senza successive distrazioni. La partenza è anco­ra al fulmicotone con Dusels, Grosso e Logobardi per il +10. La tripla di Dusels e successivo canestro fanno 54-40. Altamura è solo Dondur e Vigor ma non può nulla quando ancora Lon­gobardi e Dusels salgono in cat­tedra portando il punteggio sul 62-42 che sa già di titoli di coda al Palafiom. Anche De Paoli e Salerno entrano in tabellino, la tripla di Lasorte è solo un mo­mento nel monologo cussino che chiude avanti 72-49 il terzo quarto.

La Libertas prova l’ultimo sfor­zo a inizio ultimo quarto per rientrare in partita, Vigor la riporta a -19 ma il Cus Jonico può contare su un Longobardi che a un anno esatto dal suo ar­rivo in rossoblu è un motorino inesauribile, difende, recupera e conclude a canestro. Il punto esclamativo, anzi più di uno, lo mette a segno Bricis con un paio di triple da distanza sidera­le che arrotondano il punteggio sul 90-63.

Altri due punti importanti mes­si a segno dal Cus Jonico in vista del miglior piazzamento possibile nella griglia playoff. Alla fine della regular season mancano ancora due giornate: si comincia domenica da Ostuni con la penultima di campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche