17 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Maggio 2021 alle 17:53:40

Basket News Sport

Davide Olive: «Una vittoria molto importante»

Per il Cus Jonico successo e terzo posto in classifica

Cus Jonico, coach Olive
Cus Jonico, coach Olive

Il Cus Jonico Basket Taranto si riappropria della terza piazza solitaria dopo la vittoria sul­la Libertas Altamura. L’analisi di coach Davide Olive è come sem­pre lucida: “Importante risultato a questo punto della stagione. Non era scontato vincere. Altamura ve­niva da tre vittorie consecutive di cui due fuori casa. Inoltre veniva­mo da una settimana particolare sul fronte degli infortuni. Abbiamo recuperato De Paoli ma in un sol colpo avevamo Salerno, che rin­grazio per aver stretto i denti nel dare un cambio a Grosso, ma an­che Cito era acciaccato, e con Vi­tanov indisponibile, di fatto erava­mo sguarniti nelle rotazioni sugli under. Nonostante fossimo “corti” abbiamo allungato nel terzo quarto dimostrando una buona condizio­ne. Gli abbiamo limitato nei loro punti forti, soprattutto Vigor, il loro miglior giocatore, a mio avviso, e difendendo forte sui pick and roll”.

Proprio sui singoli il tecnico ros­soblu si sofferma: “Longobardi, Dusels e Bricis spiccano sugli al­tri nelle giocate e nei tabellini ma questa squadra è un gruppo coeso che si sacrifica l’uno per gli altri”. Sulla menzione doverosa per Lon­gobardi, coach Olive sottolinea: “Classico giocatore che dimostra che non basta la tecnica, ha vo­glia, atteggiamento, sa stare sulle gambe, è uno dei migliori del suo ruolo in questo campionato. Ha una costanza di rendimento im­pressionante”. Mentre su De Paoli, ultimo arrivato, dice: “Ludovico ha bisogno di recuperare il ritmo partita. A Lecce non ha giocato per una vescica ai piedi e questo ci ha rallentato il programma di recupe­ro ma è già a un buon punto”.

Mancano due giornate alla fine del­la regular season, vietato distrarsi però ammonisce Olive: “Non pos­siamo dormire sonni tranquilli. A cominciare da Ostuni dove andre­mo a giocare la prossima settima­na, una squadra forte in piena zona playoff che avrà recuperato Kadze­vicius. Sarà un’altra battaglia, sia­mo pronti per lottare e provare a conquistare altri due punti”. Il Cus Jonico non ha tradito e torna al successo rapidamente dopo lo sci­volone di Lecce. I rossoblu hanno battuto senza troppi problemi la Libertas Altamura nella 20sima giornata del campionato di serie C Gold facendo rispettare ancora una volta la legge non scritta del Palafiom: nono successo in 10 gare tra le mura amiche per la squadra di coach Olive che ha sofferto solo nel primo tempo per poi imporsi in crescendo grazie alle prestazioni in doppia cifra degli implacabili Dusels e Bricis, top scorer a quo­ta 23 punti, e la grande mobilità di Longobardi premiato dai 19 punti finali. Dall’altra parte Altamura in gara finchè Vigor e Dondur l’han­no tenuta in piedi sotto canestro per poi arrendersi alla supremazia cussina che, anche grazie alla scon­fitta di Lecce a Francavilla, torna da sola al terzo posto in classifica (lo era già per differenza canestri a pari punti) quando al termine della regular season mancano solo due giornate. Coach Olive in emergen­za-under con Cito e Strusi in pan­china per onor di firma, recupera De Paoli ma in quintetto ci vanno Di Diomede, Bricis, Dusels, Lon­gobardi e Grosso. Coach Cotrufo risponde con Pace, Clemente, Don­dur, Vigor e Lasorte. Inizio sfavil­lante del Cus Jonico subito 9-0 con Bricis, Grosso e Di Diomede. La tripla di Clemente scuote Altamura ma Taranto continua a colpire con Bricis e Dusels e Longobardi che comincia la sua gran partita. Sul 19-7 sembra già finita, forse lo pen­sano i rossoblu che abbassano un po’ la guardia favorendo il rientro parziale della Libertas con i cane­stri di Vigor, per il 21-13 alla fine del primo quarto.

Durante la pausa coach Olive ca­techizza al meglio i suoi che rien­trano con lo stesso spirito di inizio gara ma senza successive distrazio­ni. La partenza è ancora al fulmi­cotone con Dusels, Grosso e Logo­bardi per il +10. La tripla di Dusels e successivo canestro fanno 54-40. Altamura è solo Dondur e Vigor ma non può nulla quando ancora Longobardi e Dusels salgono in cattedra portando il punteggio sul 62-42 che sa già di titoli di coda al Palafiom. Anche De Paoli e Saler­no entrano in tabellino, la tripla di Lasorte è solo un momento nel mo­nologo cussino che chiude avanti 72-49 il terzo quarto. La Libertas prova l’ultimo sforzo a inizio ulti­mo quarto per rientrare in partita, Vigor la riporta a -19 ma il Cus Jo­nico può contare su un Longobardi che a un anno esatto dal suo arrivo in rossoblu è un motorino inesauri­bile, difende, recupera e conclude a canestro. Altri due punti importan­ti messi a segno dal Cus Jonico in vista del miglior piazzamento pos­sibile nella griglia playoff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche