16 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Maggio 2021 alle 15:41:06

Cronaca News

Urbanistica, patto tra Comune di Taranto e Mas

In cantiere una Factory e il sogno della Biennale del Mediterraneo

Urbanistica, patto tra Comune di Taranto e Mas
Urbanistica, patto tra Comune di Taranto e Mas

«Stimolare e va­lorizzare il potenziale creativo, economico e culturale del territo­rio». È questo l’obiettivo priorita­rio della partnership tra Comune e Mas. «La qualità dell’architet­tura, della città e del territorio as­sume un ruolo fondamentale nel determinare la qualità della vita dei cittadini, essendo strettamen­te connessa a temi nodali quali il benessere sociale, la sosteni­bilità ambientale e lo sviluppo economico – si legge in una nota – La riqualificazione e il rinnova­mento della città e del territorio costituiscono una delle azioni primarie che l’Amministrazione comunale di Taranto persegue attivamente, attraverso program­mi di interventi supportati anche con risorse regionali, nazionali e comunitarie, per lo sviluppo sociale, culturale ed economico della comunità.

L’Amministra­zione comunale ha, inoltre, tra le priorità programmatiche il rilan­cio culturale e turistico della città attraverso la valorizzazione dei beni culturali e l’organizzazione di eventi di qualità in grado di at­tirare notevoli flussi di visitatori. I temi della qualità dello spazio urbano, della bioarchitettura, del­la valorizzazione del paesaggio e della salvaguardia dell’ambien­te, sono al centro delle politiche messe in campo e richiedono qualificati momenti di approfon­dimento con il massimo coinvol­gimento e la più ampia parteci­pazione della cittadinanza. Fra i principali obiettivi dell’Ammi­nistrazione Comunale rientra la valorizzazione dei talenti, con particolare riferimento alle nuo­ve generazioni di cittadini, che richiede la creazione di occasioni di confronto mirate a stimolarne la crescita e ad incanalarne l’in­dirizzo. La programmazione in loco di iniziative a ciò finaliz­zate, di forte partecipazione e di grande attrattività culturale sul­le più diversificate tematiche, si colloca inoltre tra le azioni tese ad arginare il fenomeno della migrazione giovanile, colmando così i vuoti prodotti da anni di disimpegno. Per questo l’Ammi­nistrazione sta ponendo in campo iniziative di respiro nazionale ed internazionale (Giochi del Me­diterraneo 2026, candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2021, etc.) per attribuire alla città di Taranto ed al suo territorio un ruolo attrattivo nel Mediterraneo, non più legato alla presenza della grande industria, ma incardinato alla valorizzazione delle proprie peculiari risorse, con particolare riferimento al patrimonio cultu­rale, paesaggistico, artistico ed architettonico.

Nel 2017 la gio­vane e dinamica società di archi­tettura e ingegneria Mas – Mo­dern Apulian Style e il Comune di Taranto hanno intrapreso un cammino condiviso organizzan­do a Taranto un Festival di archi­tettura, design e arte denominato Mas Week. Con l’intervento di architetti e artisti di fama inter­nazionale si è così istituita una settimana dedicata all’architettu­ra, all’urbanistica, alla sviluppo economico, al design, all’arte e al cinema. La collaborazione istitu­zionale è uno degli strumenti im­portanti per realizzare misure ef­ficaci per lo sviluppo sostenibile locale. Da questo nasce la volontà di creare una partnership pub­blico privata con l’intento di mi­gliorare la qualità della vita della comunità. Nell’impegno priorita­rio di stimolare e di valorizzare il potenziale creativo, economico e culturale del territorio, la part­nership tra Comune di Taranto e Mas ricercherà in particolare i seguenti obiettivi: diffondere cul­tura creando un ambiente favore­vole alla circolazione di compe­tenze, idee e conoscenze; creare un hub, denominato Mas Factory, di servizi specialistici e per l’ag­gregazione di competenze, in cui sviluppare ricerca e formazione sui temi dell’architettura, design, arte e cinema; supportare un’ur­banizzazione inclusiva e sosteni­bile; sperimentare progetti-pilota innovativi e trasferibili, senza limitazioni di aree d’interven­to; favorire processi in rete con altri servizi e strutture presenti a livello provinciale, regionale, nazionale ed internazionale; con­siderare l’animazione economica come un impegno costante; pro­seguire e potenziare la realizza­zione del festival Mas Week».

«Il potenziamento del Mas Week – prosegue la nota – potrebbe ri­sultare nella creazione di una Biennale del Mediterraneo, idea progettuale già sottoposta al Mi­bact dal sindaco Rinaldo Melucci e dall’Amministratore unico di Mas Giuseppe Fanelli. La Bien­nale del Mediterraneo avrebbe lo scopo di promuovere a livello nazionale ed internazionale lo studio, la ricerca e la documen­tazione nel campo delle arti con­temporanee legate al Mediter­raneo, mediante attività stabili, manifestazioni, sperimentazioni, progetti. Si vorranno diffondere le nuove tendenze artistiche con­temporanee dell’area del Medi­terraneo nei seguenti settori: arte, architettura, design e cinema. La Biennale avrebbe anche una vo­cazione turistica perché questo tipo di eventi hanno la capacità di attirare un grande pubblico e promuovere l’immagine della cit­tà oltre ad essere volano di una nuova economia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche