10 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 10 Maggio 2021 alle 15:20:57

Attualità News

La preghiera in tempi di “zona rossa”

Dopo che le messe sono state sospese arrivano chat e internet

La preghiera in tempi di “zona rossa”
La preghiera in tempi di “zona rossa”

Con la presenza in chiesa alle varie celebrazioni resa impossibile dalle recenti disposi­zioni del Presidente del Consiglio, la moderna tecnologia viene in aiuto dei fedeli. Ne è un esempio la “chat delle preghiere”, che per­mette a più persone, in numero indefinito, di ritrovarsi unite nelle orazioni, ovunque si trovino. Que­sto dà luogo a una vera e propria “chiesa telematica”, nella fede che (come è scritto nel Vangelo) dove più persone si ritrovano unite nel nome di Gesù, Egli si fa realmente presente. In questi tempi così diffi­cili, quello delle chat di preghiera è un fenomeno che si va espanden­do. L’appuntamento maggiormen­te preferito è quello della recita della coroncina della Divina Mi­sericordia (“Per la Sua Dolorosa Passione…”) alle ore 15, l’ora della Morte di Gesù in Croce, propaga­ta per iniziativa di santa Faustina Kowalska, con lo scopo di avere fiducia nella misericordia di Dio e di adottare un atteggiamento mi­sericordioso verso il prossimo. In altri orari, solitamente in quelli del dopo cena, una volta assolti tutti gli obblighi familiari, avviene la recita del santo rosario o addirittura delle preghiere di lode, in uso nei gruppi carismatici.

Diverse le modalità in cui svolge la preghiera telematica. Esiste, per esempio, la possibili­tà di usufruire di un’applicazione presente nei gruppi whattsapp, per far sì che a una determinata ora, allo squillo telefonico, ci si possa ritrovare in contemporaneo colle­gamento telefonico multiplo per pregare insieme. Molto usata è la telefonata in conferenza, che per­mette il collegamento contempo­raneo con un numero indefinito di persone. Ogni cellulare è dotato di questa opzione, la cui presenza è data, al momento della chiamata, dalla comparsa sullo schermo del segno “+” (con la scritta sottostan­te “Aggiungi chiamata”) che per­mette appunto di aggiungere altri utenti.

A tutto ciò si accompagna la presenza di innumerevoli gruppi whattsapp religiosi, il più delle vol­te a carattere di intercessione, in cui si esprimono le richieste di pre­ghiere a fronte di situazioni di sof­ferenza di ogni tipo. Non mancano, a suo tempo, le testimonianze della grazia ricevuta e la narrazione di ciò che è avvenuto. Inoltre, data l’interdizione ai fedeli della parte­cipazione alla santa messa, molte chiese si sono dotate di un sistema di trasmissione in streaming, la cui applicazione è presente nelle pagine facebook delle singole par­rocchie. Ciò, naturalmente, per­mette a ogni singolo fedele che vi si connette di essere presente alla liturgia eucaristica, godendo dei medesimi frutti spirituali come se vi si stesse partecipando per­sonalmente. E dato che non si può prendere l’Ostia consacrata, è pos­sibile partecipare alla comunione spirituale, chiedendo al Signore di venire ugualmente in ognuno. I parroci evidenziano il gran nu­mero di fedeli che si collegano in streaming al momento della santa messa, spesso molti di più che nel­le normali circostanze.

A tutto ciò, si affianca la trasmissione televisi­va dei vari momenti di preghiera e delle celebrazioni eucaristiche. Di seguito gli orari degli eventi Tv, forniti cortesemente da don Giuseppe Costantino Zito, parroco della San Nicola di Lizzano: ore 5.00: Rosario – TV 2000 (canale 28); ore 6.30: Rosario – Tele Pace (canale 187); ore 6.50: Rosario – TV 2000 (canale 28); ore 7.00: Lodi – Tele Padre Pio (canale 145); ore 7.30: Santa Messa – Tele Padre Pio (canale 145); ore 7.30: Santa Messa – Tele Pace (canale 187); ore 8.00: Lodi – Tele Pace (canale 187); ore 8.30: Santa Messa – TV 2000 (canale 28); ore 9.00: Santa Messa – Tele Pace (canale 187); ore 11.00: Rosario – Tele Padre Pio (canale 145); ore 11.30: San­ta Messa – Tele Padre Pio (cana­le 145); ore 13.00: Rosario – Tele Padre Pio (canale 145); ore 15.00: Coroncina della Divina Miseri­cordia– TV 2000 (canale 28); ore 16.00: Rosario – Tele Pace (cana­le 187); ore 17.30: Rosario – Tele Padre Pio (canale 145); ore 18.00: Santa Messa – Tele Padre Pio (ca­nale 145); ore 18.00: Rosario – TV 2000 (canale 28); ore 18.50: Vespri – Tele Padre Pio (canale 145); ore 20.00: Rosario – TV 2000 (cana­le 28); ore 20.45: Rosario – Tele Padre Pio (canale 145); ore 21.25: Compieta – Tele Padre Pio (cana­le 145); ore 23.40: Compieta – TV 2000 (canale 28).

Questi infine gli orari delle sante messe domenicali, che si aggiun­gono ai già citati appuntamenti:

ore 7.30: Tele Padre Pio (canale 145); ore 10.00: Rete 4; ore 11.00: RAI 1; ore 11.30: Tele Padre Pio (canale 145); ore 18.00: Tele Padre Pio (canale 145).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche