13 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Maggio 2021 alle 18:30:05

News Provincia

Ginosa, «Il lavoro della Giunta continua»

Approvato lo schema di Bilancio di Previsione Finanziario 2020-2022

La Giunta di Ginosa
La Giunta di Ginosa

GINOSA – E’ stato approvato lo schema di Bilancio di Previsione Finanziario 2020-2022. Una se­duta di Giunta singolare, in cui si è dovuta rispettare la distanza di sicurezza imposta di almeno un metro.

”Nonostante i tempi durissimi che l’Italia e il Mondo intero stanno vivendo per far fron­te all’emergenza Coronavirus, l’Amministrazione Comunale non può non pensare al futuro e al funzionamento dell’intera macchina organizzativa- si legge in una nota del Comune-un se­gnale positivo, testimonianza che il lavoro continua, malgrado tut­to. Alla luce dei nuovi Decreti del Governo, gli assetti potrebbero subire modifiche. Il Risultato di Amministrazione (il valore eco­nomico creato dal Comune) cre­sce ancora, raggiungendo la cifra considerevole di 13.448.507 euro , in aumento di circa 2.700.000 euro rispetto al medesimo risul­tato del 2019 e quasi triplica il valore di 4.736.129 del rendicon­to 2016, e cioè il dato esistente all’inizio del mandato ammini­strativo. Tale balzo testimonia il grande lavoro di attenzione ai conti, volto a far crescere il valore aggiunto dell’Ente, in un’ottica di risanamento e di efficientamento della gestione. Il maggior valo­re conseguito viene accantona­to quasi integralmente al Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità (ri­serva per coprire mancati incassi degli ultimi dieci anni) che rag­giunge la cifra di 9.270.062 euro e al Fondo Contenzioso e Passi­vità potenziali (per pagamenti cause e richieste di risarcimento danni) per 528.150 euro, proprio nell’ottica di annullare l’effetto negativo delle voci pregresse dei residui attivi e dei contenziosi da­tati.

Essi costituiscono la maggio­re criticità dei conti del Comune e consentono di conservare un “tesoretto” per il futuro rendi­conto, che sconterà le difficoltà della macchina della riscossio­ne, che ci accompagnano fin dal 2014/2015, come da osservazioni della Corte dei Conti.Il tutto vie­ne coniugato con una forte azione di riduzione dell’indebitamento con il Debito Residuo dei Mutui, che passa da 8.911.192 euro del 2016 a 3.992.000 euro del 2020, e al minore onere finanziario per interessi che passa da 431.280 euro del 2016 a 205.407 euro del 2020. Da non trascurare il dato positivo sulla diminuzione dei tempi di pagamento delle fattu­re, che passa da 135 giorni del 2017 ai 106 giorni del preventivo 2019, fino ai 72 giorni attuali, e la netta diminuzione dell’indice di indebitamento, che passa dal va­lore di 2,62% (sempre del 2016) all’1,05% del 2020, nonchè l’au­mento del Fondo di Riserva, pas­sato dai 146.000euro del 2016 al valore di 190.019 euro”. Dichiara l’assessore al Bilancio Domenico Gigante : “I dati numerici eviden­ziano sembra ombra di dubbio che continua l’opera di risana­ mento del bilancio comunale che l’Amministrazione attua dal 2016 con risultati in netta crescita un lavoro difficile e meticoloso, che deve essere coordinato con le esi­genze della macchina ammini­strativa ed i suoi costi fissi, non­ché con le necessità delle azioni politiche per la realizzazione del programma amministrativo”.

Ha aggiunto il sindaco Vito Pa­risi: “Destinare grandi risorse al risanamento riduce automatica­mente le somme ma stiamo riu­scendo a sopperire con la nostra progettualità, che ci ha consenti­to di ottenere numerosi finanzia­menti, sia per le grandi opere più volte illustrate, che per piccole azioni nell’ambito dell’intratteni­mento, dello sport, del turismo e del commercio, anche con l’aiu­to del DUC.Iniziative che hanno dato grandi soddisfazioni: gli eventi del Centenario, il Carne­vale Marinese 2020. Tenere i conti in ordine e in equilibrio è indispensabile per raggiungere grandi risultati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche