Incontro oggi, sabato, tra le sigle sindacali Fim, Fiom, Uilm, Usb ed il custode giudiziario degli impianti ex Ilva, ingegner Barbara Valenzano. Nel corso dell’incontro, tenutosi su richiesta degli stessi sindacati, la custode si è impegnata a rivedere l’assetto produttivo per arrivare, in pratica, ad una riduzione del personale presente in fabbrica. Infatti per le organizzazioni sindacali la cifra di 3.500 diretti e 2.000 dell’indotto, indicata nel recente decreto prefettizio per la

sola produzione “non commerciale”, è eccessiva ai fini del contenimento dei rischi legati all’epidemia da Covid19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche