25 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 25 Gennaio 2022 alle 20:54:00

Cronaca News

“500 mascherine per ripartire”, il gesto di solidarietà dell’agente Mimma Battista per Taranto

Le mascherine saranno in distribuzione, fino ad esaurimento scorte, presso i Supermercati Pascar

Supermercati Pascar
Supermercati Pascar

Sono tanti i gesti spontanei di solidarietà, arrivati da enti, associazioni e in particolar modo da cittadini privati, che in questi giorni difficili hanno cercato di addolcire e rendere meno doloroso il distacco violento, e senza possibilità di appello, dalla normalità. Oggi abbiamo scelto di raccontare la storia di Mimma Battista, agente assicurativo Allianz che ha deciso di sostenere attivamente la collettività e la città di Taranto con una donazione di oltre cinquecento mascherine.

Un giorno ti svegli e la tua vita di sempre non c’è più, è messa in pausa, rimandata senza una scadenza precisa – ha esordito Mimma Battista. L’emergenza sanitaria ci ha messi in ginocchio, ha spento le luci che coloravano strade e negozi, ci ha costretti alla reclusione privandoci del nostro bene più prezioso: la libertà. Un provvedimento necessario, che tuttavia ha mostrato il suo lato più duro con i soggetti già in difficoltà.

Sin dai primi giorni di quarantena forzata, dirigendomi a Talsano presso la mia agenzia assicurativa o recandomi al supermercato per la spesa settimanale, ho avuto modo di incrociare gli sguardi e ascoltare i racconti di concittadini e clienti. È stato triste apprendere come una semplice mascherina, dispositivo indispensabile per salvaguardare la salute, sia in realtà un bene non accessibile a tutti per reperibilità ma soprattutto per i costi divenuti sempre più alti. Una situazione drammatica in grado di costituire un serio pericolo per tutti”.

Lo scenario descritto ha quindi portato ad una profonda riflessione sull’attuale momento storico e su quanto il singolo possa fare la differenza, ha raccontato Mimma Battista. “Ho quindi deciso di rendermi utile per la collettività provando ad aiutare, nel mio piccolo, la città a risollevarsi. Per farlo mi sono avvalsa della collaborazione del Gruppo Pascar con cui ho instaurato negli anni un rapporto di stima e fiducia. Attraverso la rete capillare dei supermercati Pascar, distribuiti su tutto il territorio, è stato dunque possibile fornire ai clienti della catena, sprovvisti di una adeguata protezione, una mascherina opportunamente sigillata così da rendere più agevoli e meno rischiose le operazioni quotidiane”.

Nei supermercati Pascar di Taranto e provincia è difatti in corso la ripartizione di mascherine, in modo del tutto gratuito e fino ad esaurimento scorte, a clienti sprovvisti e che ne esprimono la necessità. “Carmine Passarelli, Retail Manager della società, ha subito accolto la mia richiesta di collaborazione in questo progetto consentendo alle mie idee di concretizzarsi nell’immediato – ha continuato Battista. Tutti possiamo contribuire nella lotta contro un nemico invisibile e subdolo come il Coronavirus, mettendo al servizio degli altri risorse e competenze personali. Sono perciò necessarie azioni fattive ed efficaci per il bene comune perché in fondo siamo parte di un tutt’uno”.

Pascar ha accolto con assoluta prontezza la richiesta di Mimma Battista, agente assicurativo che da sempre si prende cura dei propri clienti e si prodiga in attività a sostegno dell’intera comunità – ha affermato Carmine Passarelli del Gruppo Pascar. Uno spirito che condividiamo appieno in qualità di azienda strettamente legata al tessuto sociale e territoriale, come abbiamo più volte dimostrato in questi anni. L’iniziativa rappresenta l’avvio di una partnership da cui in futuro potranno scaturire ulteriori sorprese per i clienti di entrambe le realtà con agevolazioni e promozioni di tipo assicurativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche