Cronaca News

Evade dai domiciliari, arrestato dai Falchi finisce in cella

I Falchi della Questura
I Falchi della Questura

Un equipaggio della Sezione Falchi della Squadra Mobile di Taranto, transitando in Via Temenide, ha prestato particolare attenzione ad uno stabile spesso teatro di una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

L’attenzione degli agenti è stata, però, immediatamente attratta da due giovani, uno dei quali con il volto coperto da un cappuccio di colore nero che, in maniera furtiva, stavano entrando nel portone di uno stabile. Insospettiti da quanto notato, i poliziotti sono entrati nel palazzo. Nelle scale, i Falchi hanno incontrato e fermato due giovani pregiudicati.

Uno dei fermati, Luciano Pedone, tarantino di 29 anni, è risultato essere sottoposto al regime degli arresti domiciliari dal 2 aprile scorso, mentre l’altro giovane di 21 anni, è stato trovato in possesso di una modica quantità di cocaina.

A seguito di quanto riscontrato dai poliziotti, per il primo, responsabile del reato di evasione, è scattato l’arresto e successivamente, su disposizione dell’autorità giudiziaria, si sono riaperte le porte del carcere.

Entrambi i fermati sono stati, inoltre, sanzionati per l’inosservanza alle disposizioni governative in materia di tutela sanitaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche