27 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2021 alle 11:58:00

Attualità News

Docenti del Pacinotti a sostegno dei più deboli

Docenti del Pacinotti a sostegno dei più deboli
Docenti del Pacinotti a sostegno dei più deboli
Un’iniziativa di solidarietà dei docenti dell’Istituto Pacinotti si è conclusa il 24 aprile con la distribuzione, avvenuta con la collaborazione degli Amici di Manaus, di 152 buoni spesa da 50 euro emessi dai Supermercati Pascar.
Stiamo vivendo una fase epocale che troverà posto nei libri di storia, niente sarà più come prima, ma potrà essere meglio se sapremo far tesoro di questa esperienza. C’è bisogno della collaborazione di tutti – ci ha suggerito l’arcivescovo Santoro – “Grande è il peso economico di questa vicenda sull’economia ma grande è la lezione e dobbiamo impararla: solo se l’uomo è al centro del nostro progetto, avremo un futuro degno. È l’azione più dura e più vera che stiamo imparando: nessun si salva da solo”. Tutti nel nostro quotidiano, mettendo al servizio le nostre risorse personali, possiamo contribuire con azioni fattive ed efficaci per il bene collettivo perché siamo parte di un tutt’uno. Allora i docenti dell’Istituto A. Pacinotti spontaneamente hanno raccolto poco più di 7.000 euro il cui bonifico è stato convogliato al Gruppo Pascar che da sempre collaborando attivamente con Enti e Associazioni locali per sostenere le famiglie indigenti, ha aggiunto altri cinquecento euro, permettendo di soddisfare 152 famiglie.

Docenti del Pacinotti a sostegno dei più deboli
Docenti del Pacinotti a sostegno dei più deboli
“Siamo orgogliosi”- afferma il Retal Manager Carmine Passarelli – di poter offrire il nostro sostegno alle comunità che ci hanno dato fiducia in questi anni e ci impegniamo a continuare su questa strada”. Già in passato i Supermercati Pascar avevano contribuito alla realizzazione del progetto” Tesori …nei rifiuti”. No allo spreco alimentare” dell’IISS Pacinotti che prevedeva la raccolta e la successiva ridistribuzione ai più deboli di derrate alimentari che i supermercati dovevano smaltire perché vicine alla scadenza. Questo meccanismo virtuoso si è nuovamente riproposto perché i buoni spesa sono diventati dono e strumento di creazione di significative e solidali relazioni interpersonali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche