28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Settembre 2021 alle 20:59:00

News Spettacolo

L’Uno Maggio di Taranto è in streaming

Protagonista del docufilm la città raccontata anche dagli attivisti del Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti

Diodato
Diodato

Come già annuncia­to qualche settimana fa, nel rispet­to dei provvedimenti relativi all’e­mergenza Coronavirus emanati dal Governo, l’Uno Maggio tarantino organizzato dal Comitato Cittadi­ni e Lavoratori Liberi e Pensanti, quest’anno cambia veste: non più l’atteso concertone al Parco Arche­ologico delle Mura Greche, ma un docufilm che racconterà la città di Taranto attraverso una serie di te­stimonianze. Il tutto, ovviamente, in streaming sui canali e profili social del comitato (Facebook, IG, TW), a partire dalle 15.

Lo hanno confermato, ieri mattina, in conferenza stampa i direttori ar­tistici dell’evento Michele Riondi­no, Diodato e Roy Paci.

Roy Paci
Roy Paci

Così, la giornata di domani sarà vissuta declinando, in diverse for­me, i contenuti politici e sociali di cui l’Uno Maggio Libero e Pensan­te è stato da sempre amplificatore.

«In questo momento storico – han­no sottolineato i membri del comi­tato – si è resa ancora più evidente la fragilità del sistema economico-produttivo e delle vite che da esso dipendono. La paura di contagiare le proprie famiglie che ogni lavo­ratore prova oggi tornando a casa dal lavoro, è la stessa paura che gli operai ex Ilva provano da sempre. Il non rassegnarsi a rinunciare alla salute pur di non perdere il lavoro, battaglia che ha caratterizzato da sempre il comitato, diventa oggi una battaglia più che mai condivisa con tutti. Perché abbiamo a cuore la salute di tutti: il razzismo ambien­tale non ci è mai appartenuto».

Durante la diretta streaming si al­terneranno interventi e proposte concrete di cambiamento da parte di persone, attivisti e associazio­ni che condividono un sentimento forte di ribellione ad un modello di sviluppo fondato sul ciclo estra­zione, produzione, consumo, sulla concentrazione di immensi pro­fitti e la socializzazione dei costi ambientali e sociali. Tante le as­sociazioni e i movimenti che han­no aderito all’iniziativa alla quale prenderanno parte, inoltre, Andrea Segre, Chef Rubio, Cosimo Argen­tina.

Tutti i contributi di questa edi­zione virtuale 2020 saranno riu­niti nella rubrica “Voci dei Ter­ritori” su www.liberiepensanti.it, contribuendo al dibattito del­l’#unomaggioliberoepensante.

La giornata culminerà con il do­cufilm “Liberi e pensanti – uno maggio Taranto” prodotto da Pulse Films in collaborazione con In­diana Production e realizzato da Giorgio Testi, Francesco Zippel e Fabrizio Fichera che andrà in onda su La 7 come spin off di Propagan­da Live.

“In un mondo colpito dalla pande­mia – hanno sottolineato Michele Riondino, Roy Paci e Diodato – in cui la produzione è stata in molti casi costretta a fermarsi, i cui go­vernanti e cittadini tutti sono stati spesso costretti a dover scegliere tra salute e lavoro o, comunque, a dover considerare i drammi che una scelta del genere comporta, ci è sembrato potesse essere mol­to più comprensibile la condizione tarantina.

Michele Riondino
Michele Riondino

Per questo motivo abbiamo pensa­to fosse doveroso non rimanere in silenzio e abbiamo chiesto a Gior­gio Testi, Francesco Zippel e Fabri­zio Fichera di provare a raccontarla con un documentario che in realtà è un esperimento unico, realizzato con tutte le privazioni e le difficoltà del momento, ma anche con l’arte, la genialità e la sensibilità di tanti artisti riuniti».

«Quest’anno il primo maggio assu­me una valenza ancora più forte – ha detto Andrea Salerno, direttore di La 7 – E la storia di Taranto è forse la più efficace per rappresen­tarlo. Una storia che racconta la metafora dell’Italia, drammatica­mente in bilico tra diritto al lavoro e diritto alla salute. Una condizione che la città pugliese vive da mol­tissimi anni. E che La 7 ha spesso e continuamente seguito e raccon­tato». Attori e musicisti faranno da amplificatori alla storia: Elio Germano, Carolina Crescentini, Zerocalcare, Ghemon, Vinicio Ca­possela, Piero Pelù, Brunori Sas, Samuel, Manuel Agnelli, Rodrigo D’Erasmo, Niccolò Fabi, Negra­maro, Elisa, Coma_Cose, Mama Marjas, Gabriella Martinelli, Fabio Rondanini. Arricchiscono il film le testimonianze degli studiosi di ecologia politica e storia ambien­tale Stefania Barca e Emanuele Leonardi, attualmente impegnati nella stesura del Green New Deal for Europe. Durante la giornata sarà promossa, sui canali social del comitato e attraverso La 7, una raccolta fondi il cui ricavato sarà donato ad Emergency per sostene­re i suoi progetti in Italia, Afgha­nistan, Repubblica Centrafricana, Iraq, Sierra Leone, Sudan, Uganda e Eritrea (per sostenere https://so­stieni.emergency.it/dona/).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche