28 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2021 alle 08:11:24

Cronaca News

«Sbloccare i progetti che interessano lo sviluppo della città»

Una veduta aerea di Taranto
Una veduta aerea di Taranto

«La ripartenza, sia pur graduale, del sistema economico produttivo funge da sprone ad imprimere una ac­celerata ai tanti progetti in cantiere che interessano lo svilup­po della città di Taranto. E’, ad esempio, il caso degli impe­gni assunti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che avrebbero dovuto essere condensati nel dl “Cantiere Ta­ranto” annunciato dal premier Conte».

Lo afferma Piero Bitetti, consigliere comunale e provinciale, relativamente ai progetti per lo sviluppo della città.

«Giacciono presso il Mit diversi progetti necessari ai fini dell’attuazione del piano urbano per la mobilità sostenibi­le che potrebbero essere realizzati a prescindere dalle sorti del Dl Taranto. A cominciare dal finanziamento diretto della prima linea del sistema Brt (Bus Rapid Transit), un sistema moderno di trasporto urbano che coniuga mobilità veloce e impatto ambientale. Una scelta innovativa e coraggiosa per la città fortemente voluta dal sindaco – evidenzia Piero Bitet­ti – Ma si attende l’ok anche per altri ambiziosi progetti che riguardano, rispettivamente, il potenziamento dell’accessibi­lità alla stazione ferroviaria e l’apertura del secondo fronte mediante il prolungamento del sottopasso esistente, mentre il Comune si appresta a partecipare ad altri bandi che, ad esempio, attengono al recupero del waterfront. Interventi che, insieme a quelli che interessano il completamento delle tangenziali Nord e Sud, la regionale 8, l’uscita da Taranto per l’autostrada e la riqualificazione dell’aerostazione di Grotta­glie necessitano di essere sbloccati al più presto perché da­rebbero un grande impulso al sistema economico di Taranto e della sua provincia. Non importa a quale decreto questi progetti siano collegati, ciò che conta è il fattore tempo. Ed è per questo – conclude il consigliere comunale e provinciale – che faccio appello, conoscendo la sua dimostrata sensibilità verso le tematiche che concernono lo sviluppo socio-eco­nomico del territorio, al sottosegretario alla presidenza del consiglio, il tarantino Mario Turco, affinché possa favorire l’approvazione dell’emendamento del Mit che destina le im­portanti risorse consentendo così la realizzazione di opere per noi vitali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche