22 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 22 Ottobre 2020 alle 06:45:31

Cronaca News

Un giovane muore per overdose da metadone, fermato presunto pusher

Una gazzella dei Carabinieri
Una gazzella dei Carabinieri

Morto di overdose a giugno del 2019: i carabinieri arrestato il presunto spacciatore. I militari della Stazione Taranto Principale, al termine di un’articolata indagine avviata quasi un anno fa, dopo il decesso per overdose di un giovane tarantino, hanno arrestato un sessantenne cittadino dello Sri Lanka.

Il presunto pusher residente da anni nel capoluogo jonico Per gli investigatori dell’Arma avrebbe ceduto la dose mortale di stupefacente al ragazzo. In particolare i carabinieri, ricostruendo con minuzia la vicenda, hanno accertato che il cittadinop originario dello Sri Lanka, pur essendo a conoscenza dello stato di salute del giovane e della sua acuta tossicodipendenza, gli avrebbe ceduto, in cambio di soldi, più dosi di metadone. Lo spaccio di droga fino all’8 giugno del 2019, data in cui la vittima è deceduta a a causa di insufficienza cardiocircolatoria provocata dall’assunzione del metadone. Il sessantenne è stato condotto nel carcere di Taranto, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche