30 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 29 Ottobre 2020 alle 09:13:06

Cronaca News

L’ordinanza della Regione: “La Puglia riparte in sicurezza”

Una veduta aerea di Taranto
Una veduta aerea di Taranto

Con le linee guida regionali, da lunedì 18 maggio potranno riaprire: negozi, mercati, bar, ristoranti, parrucchieri, centri estetici, tatuatori, alberghi, strutture ricettive all’aria aperta, zoo e campeggi.

Da lunedì 25 maggio potranno riaprire: stabilimenti balneari e spiagge libere, palestre, piscine, centri sportivi, musei, biblioteche, archivi.

Resta in vigore sino al 2 giugno l’obbligo di quarantena di 14 giorni per tutte le persone che rientrano in Puglia da altre regioni, per soggiornare continuativamente nel proprio domicilio abitazione o residenza, e l’obbligo di comunicarlo immediatamente compilando il modulo sul portale della Regione Puglia o al proprio medico o all’operatore di sanità pubblica.

Dal 18 al 25 maggio sono prorogati gli effetti dell’art. 3 dell’ordinanza 221 del 6 maggio 2020 (attività sportiva all’aria aperta).

Cliccando qui è possibile scaricare l’ordinanza completa con le linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive: attività turistiche (stabilimenti balneari e spiagge), strutture ricettive all’aria aperta, commercio al dettaglio, parchi zoologici, musei, archivi e biblioteche, palestre, piscine, ristorazione, servizi alla persona, strutture ricettive, uffici aperti al pubblico.

L’ordinanza è corredata anche dal Monitoraggio Fase 2, Report settimanale (08/05-14/05) della Regione Puglia.

Il presidente della Regione Puglia ha emanato anche una ordinanza (num. 238) in materia di Trasporto Pubblico Locale automobilistico extraurbano ferroviario.

Gli effetti dell’ordinanza del Presidente della Regione Puglia n.215 del 28 aprile 2020 sono prorogati dal 18 maggio fino al 14 giugno; i contenuti della medesima ordinanza si intendono integrati con le misure previste dagli allegati n.14 e 15 del d.p.c.m. 17 maggio 2020. È demandata alla competenza dei Sindaci dei Comuni nei quali sono garantiti servizi di trasporto pubblico locale, l’adozione delle ordinanze aventi le finalità di cui all’art. 1, comma 1 lett. ii) del DPCM del 17/05/2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche